God bless America

febbraio 28, 2007

Anche questi sono gli Stati Uniti. Siamo nel 2007, ricordo.

fonte: JenaRidens

Dio li benedica, sempre: è giusto che decidano per tutti, possibilmente con qualche bombettina.


Jamiroquai nel Guinness World Record

febbraio 28, 2007

Beh insomma, è il mio cantante preferito (insieme alla band, ovvio).

//www.jamiroquai.com //www.jamiroquai.com fonte: http://www.jamiroquai.com/

E visto che non trovo ancora nessun video in giro, volevo informarvi che ieri, su un aereo (boeing 757) a 35.000 piedi (o 37.000, ora non so con precisione), JK ha tenuto un concerto vero e proprio davanti a un po’ di fortunati giornalisti, alla leader dell’official fan club (mondiale) dei Jamiroquai e ad una mini-giuria testimone dell’evento che potevano seguire il concerto sui televisorini dell’aereo (non tutti avevano buona visuale, tipo quelli delle ultime file). L’aereo è stato adattato, ma neanche tanto: a parte aver levato le prime 6-7 file per posizionare la band, non si è trattato di un unplugged (come si pensava). Dai vani superiori portaoggetti infatti, una volta aperti, sono comparse casse e luci.

//www.jamiroquai.com //www.jamiroquai.com fonte: http://www.jamiroquai.com/

JK ha cantato e fatto qualche mossettina (non c’era molto spazio). Hanno suonato e cantato per 30 minuti..questa la playlist:

1. Radio – this was the first time Radio was played live!

2. Feels Just Like it Should

3. High Times

4. If I Like it I do it

5. Travelling Without Moving

6. Runaway

Chissenefrega voi direte. Ah, l’evento si chiamava “Gig in the Sky” ed è stato organizzato dalla Sony-Ericsson. L’aereo è partito da Monaco di Baviera ed è atterrato in Grecia, ad Atene (la località è rimasta segreta fino all’atterraggio). Come se non bastasse…c’è stato un bell’ “After Show Party” (un altro concertino insomma) con circa 700 fans. Sono invidioso, sì.

Chissenefrega ri-direte.


La giornata della lentezza

febbraio 27, 2007

Il 19 febbraio c’è stata la “Giornata della lentezza”. Non arrivo in ritardo, credetemi.

//www.vivereconlentezza.it

Soltanto mi chiedevo se fosse stata istituita per essere dedicata alle ADSL dei provider italiani.

DNS, virus e scuse accampate a parte, guardando le statistiche del traffico del primo centro interscambio per internet in Italia si nota come a febbraio dell’anno scorso fossimo sugli 11 GB…ora siamo a16GB e qualcosa; ad aumento del traffico e delle connessioni non corrisponde una miglioria delle strutture. Allora perché paghiamo gli abbonamenti ancora più di tutti gli altri europei?

Classico. E non chiamate il servizio clienti, è inutile: vi diranno che non ci sono disservizi, oppure non ti fanno nemmeno parlare con un operatore ma con una voce registrata. Loro risolvono con un sms, guai a fargli notare che stai andando alla velocità di un ISDN a 64…

Ogni tanto poi penso alle aziende che necessitano 24h su 24 una linea veloce per lavorare. Non saranno un tantino incazzate di continuare a spendere soldi inutilmente?


Cosa saresti disposto a fare per andare in “tv”?

febbraio 26, 2007

Ci siamo arrivati. Purtroppo o per fortuna.

Una famiglia cagliaritana in una “cucina-palcoscenico”, con tanto di partners. Valgono anche i rutti in “Kitchen Stage”.

Da kitchenstage.it

Ma non vi bastavano i reality-spazzatura in tv, teledipendenti?

E ora, che nessuno si azzardi a definire cose di questo genere reality 2.0.

A cosa servirebbe altrimenti la blogosfera?

P.S.= Ho una proposta: mettere una telecamera in un call center per fare un “servizio clienti show“, oppure una web cam sulla gobba-con-scatola-nera (per riprendere una celebre battuta) di Andreotti. Lo spettacolo si chiamerebbe “Il gobbo di Nostra-Italia”


La storia, teoricamente, siamo Noi

febbraio 22, 2007

“La migliore fotografia del Paese dei perpetui è quella di un governo che, esattamente come se 60 anni non fossero mai passati, cade per volere di Giulio Andreotti.” Ivan Scalfarotto

Il governo Prodi si e’ dimesso. Com’e’ che non ho le lacrime agli occhi? Forse perché le tengo per domani quando mi prospetteranno le possibili alternative.” Massimo Mantellini

Conversazione domestica
– Pensa se torna Berlusconi.
No. “

Luca Sofri

E io dico: pensa se invece Casini si mettesse con Mastella mentre Rutelli regge il moccolo. La DC due, ancora scudo e croce.  Per l’amor del cielo no…che governo sarebbe senza De Gregorio?

Miseria, morte e terore incombono. Non oso immaginare a che livelli potrebbe giungere l’indottrinamento democristiano moderno sulla tv di stato, coadiuvato da qualche bel presidente RAI DC.


Edizione straordinaria

febbraio 21, 2007

Il governo è stato battuto sulla politica estera per due voti (quelli dei senatori a vita astenuti). E anche per la solita dimostrazioni di idiozia da parte dell’UDC di Mastella e co. Che si fottano il papa a 90° invece di giocare di qua e di la.

Il polo chiede le dimissioni, subito. Immediatamente, rai uno, rai due e studio aperto hanno sparato un’edizione straordinaria per avvisare i teledipendenti che Silvio vuole tornare a salvarci. Non vedevano l’ora, saranno sicuramente premiati.

Non ricordo però edizioni straordinarie quando passarono alcune leggi in stile P2 nei 5 anni scorsi. Non ricordo edizioni straordinarie quando la cdl perse praticamente TUTTE le regioni.

Se per assurdo cadesse il governo, di certo io non rivoterò; e spero, nel caso, che anche altri 30-40 milioni di italiani non facciano la stronzata di votare questi pagliacci.

Che tornino a lavorare e a prendere soldi, ma non da noi. Basta farsi prendere in giro cazzo.


…Base Usa? Allarghiamo Vicenza!

febbraio 19, 2007

Ora, non so quanti vicentini abbiano manifestato; so solo che erano in tanti, senza un colore politico ma con la sola voglia di farsi sentire. Forse volevano allargare Vicenza stessa, ridurre la proprietà statunitense in Italia (ah, dove sono i vecchi e coerenti fascisti, quando servono…?), restringendo il territorio della base stessa e aumentando il verde, magari facendo un parco per bambini. Oppure lasciando così com’era che tanto per quello che serve…

Foto tratta da http://www.altravicenza.it/

 Che cavolo vogliono gli americani? Non hanno già abbastanza basi qui da noi per spassarsela? Se vogliono, al massimo possono venirci in vacanza in Italia, pagando, senza fare disastri. Sono già venute giu funivie, sono caduti aerei…ma tutto è rimasto impunito; un funzionario di Stato è stato crivellato di colpi misteriosamente. Errore. Abbiamo bombe NUCLEARI ad Aviano, a Ghedi Torre; testate che magari verranno fatte esplodere in Iraq; 30.000 americani tra basi e tutto il resto qui in Italia. Il pericolo comunista non c’è più da tempo, la portaerei Italia deve chiudere. Gli italiani sono d’accordo con tutto questo? A me non l’han chiesto.

Ed ai vicentini? Li hanno interpellati? Sono stati eletti anche per questo i vari funzionari?

So che la tv ha tentato di spiegare che tutti quelli in manifestazione dovevano per forza essere comunisti; so che molti solo perché credono di essere di destra (quella televisiva) pensano che ogni cosa agli Stati Uniti debba essere dovuta. Bene, dategli anche il c**o allora! Ma uno alla volta, non tutti quelli che non c’entrano.

Tralasciando gli aspetti politici e tutto il resto ripeto un dato di fatto che è scappato, forse. Ma non era meglio chiedere ai vicentini cosa ne pensavano in riguardo, PRIMA di dire sì a priori agli USA?

Emilio Franzina, che le palle le ha, ha fatto sapere (vedi video) che solo i politici e il sindaco vogliono questa base.

USABOMBER GO HOME!

P.S. = http://www.altravicenza.it/ 


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.