Piatto Ricca mi ci ficco

luglio 12, 2007

Piero Ricca non molla e riapre uno spazio web qui.
In prima pagina compare un comunicato in cui Ricca spiega l’accaduto, filo per segno, e cosa probabilmente intenderà fare. Credo sia un’occasione in più per capire come blog e blogosfera possano influire in futuro e in che modo, in casi analoghi, i blogger possano essere tutelati.

Sarò lieto di farmi processare un’altra volta per aver espresso opinioni condivise dalle persone che stimo. Com’è mia abitudine rispetterò le procedure e mi assumerò le mie responsabilità, difendendomi nel processo e non dal processo (come qualcuno di nostra conoscenza fa -ndr – aggiungo io).

Mi chiedo soltanto perché tutti i casi di censura, di oscuramenti e di tentativi di zittire addirittura dei blog su Internet vengano dalla stessa parte politica.
Evidentemente gli interessati dimostrano di avere davvero qualcosa da nascondere e proprio non vogliono che certe abitudini del pensare libero si diffondano. Fortuna che in questo modo, non si fa che amplificare l’evento stesso, ottenendo nella maggior parte dei casi l’effetto contrario agli scopi del querelante.

Share:
Technorati icon


Ti quoto

luglio 2, 2007

Questo post è senza dubbio la quintessenza di tutta la blogosfera italiana, costellata dai blogger “dalle braccine corte”.

Share:
Technorati icon


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.