La mia paghetta mensile

..vi faccio vedere, finalmente, la mia “paghetta mensile”: quella del luglio scorso per esempio.

Per evitare problemi ho oscurato (ovviamente, se fai notare una cosa poi da fastidio..) nome dell’azienda, numeri, p.iva, ecc…, dati che potevano ricondurre al datore di lavoro del “datore di lavoro precario” che fa outbound e quindi è autonomamente subordinato…chiaro no?!

A voi i commenti oppure sta a voi postare altri esempi di ricche buste paga; ho preso infatti una delle migliori, considerando i giorni che non si è potuto lavorare per non si sa quale motivo, i giorni in cui si è stati mandati a casa perché non c’erano contatti, ecc… Insomma, giorni di non lavoro per cause non dovute al flessibile lavoratore moderno.

Che però è quello che paga sempre. A voi la busta paga:

Paghetta Mensile

(click per ingrandire)

Legenda:

  1. Ore di lavoro
  2. Incentivo al lordo totale del mese sulle chiamate outbound fatte (15-20 cent per chiamata positiva, calcolate quante ce ne vogliono per arrivare a 28 euro..)
  3. Paga mensile al netto

..Un incentivo al ritorno del lavoro in nero.

About these ads

I commenti sono chiusi.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: