Happy new Year!

Questo sarà il post di fine anno visto che per qualche giorno non ci sarò.

Oltre a rinnovarvi gli auguri di buon anno, magari non da precario ma a tempo indeterminato, vi lascio con l’ennesima inchiesta di Guariniello. Tecnostress in call center? Inchiesta?

E io che speravo che quella volta che un procuratore aggiunto avesse varcato la porta di un call center avrebbe aperto un’inchiesta anche e soprattutto su altre cosucce.

Si parla di call center ma si devia il tiro, si sfiorano volutamente i problemi: Guariniello sarà falice di aprire qualcos’altro oltre ai doni di Natale. Poteva tagliare corto. Chiamando infatti il call center per le emergenze sanitarie del ministero della salute avrebbe risolto ogni cosa.

Quello che mi chiedo è chi salverà i lavoratori del call center per le emergenze sanitarie dal tecnostress causato dal tecnostress di altri operatori esauriti.

E io stupido che lo chiamavo solo rompimento di c******i!

Buon Anno a tutti e Tanti Auguri.

P.S.= vi lascio con una piccola curiosità. Eccovi le parole chiave con cui questo blog è stato visitato oggi e ieri:

Oggi

Cerca Visualizza
ferie e lavoro progetto 3
stipendio giorni 2
argentina bolg lavoro 2
sesso notte lavoro contratto indetermina 1
nunzia napolitano 1

Ieri

Cerca Visualizza
LEGGE 626 3
Sexy prof 2
atesia napoli 2
ragazze che si masturbano a vicenda 2
stipendio base contratto a progetto call 2

Forse c’è qualcosina che non va!

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: