Toghe rosse

Foto tratta da investireoggi.it; fonte: repubblica.it

Quasi tutti se lo saranno dimenticati, per carità.

Settimana scorsa però qualcuno ha richiesto l’ennesima condanna dell’uomo noto, quello piduista che non si fa mai processare, ma si fa volentieri prescrivere.

Bene, il 26 marzo ho avuto il coraggio (leggi tra le righe “ho avuto le palle”) di guardare il tg5 e i titoli di altri tg. Ricordo come notiziona d’apertura questa, come mi sembra giusto che sia. Molto più importante di una notizia come la richiesta di condanna per 5 anni per corruzione in atti giudiziari.

Dopo altre varie notizie, tra cui un servizio del tg2 su D’Alema (che credo rimarrà sempre nel centro destra…sì, sono ironico) che si è trasformato in un servizio in cui Berlusconi ha parlato per circa un minuto da un convegno del suo partito dicendo quello che voleva, ho ancora in mente la faccia della Parodi (da Verissimo al tg5, Rossella rulez!) mentre con voce rassicurante lancia, verso la fine tg, il servizio sulla richiesta di condanna da parte del procuratore: il significato era qualcosa come “non preoccupatevi, è un attacco politico”. Parte il servizio e come al solito quali illustri testimonianze e commenti riceviamo? Nell’ordine: Berlusconi che afferma di essere vittima politica; Bondi, famoso parassita delle piante grasse che più o meno da la colpa a Prodi (boh!); l’avvocato di Berlusconi che rimanda all’ennesimo attacco da parte delle toghe rosse, così rosse da fare “AUG grande capo” e per ultimo il sigillo finale di Casini che afferma simpaticamente come anche gli italiani si saranno accorti che contro Berlusconi è di continuo in atto una campagna di antipatia.

Si sa, le immagini sono più forti delle parole; ma ancora una volta, come sempre, nessuna tv ha osato mostrare un giudice che spieghi perché Berlusconi è accusato, cosa avrebbe fatto, quando, in che modo. Meglio affidarsi all’infallibile tecnica delle toghe rosse (detta “dell’abbaglio”, per usare un termine di Travaglio – o meglio, alza il polverone e svia il tutto che è meglio).

Il cav. sarà anche innocente (si faccia processare allora per una volta!), ma a me dopotutto per la vicenda SME…non mi hanno ancora accusato.

Annunci

5 Responses to Toghe rosse

  1. antipoliticK ha detto:

    Questa è l’ennesima dimostrazione dell’indipendenza dei giornalisti per cui i fatti non contano nulla, l’importante sono solo le opinioni.
    Un giornalista serio racconterebbe i fatti (non opinabili), ma questi spesso contrastano con le opinioni dei politici (e che politici!).

    Trovo particolarmente interessante il fatto che nessuno sotenga l’innocenza di Berlusconi (neppure lui stesso), i fatti sono dimostrati, 438.000 dollari ad un giudice non sono un’opinione, nonostante tutto ciò c’è chi sostiene che non vada condannato, che sia perseguitato, che si siano accaniti con lui per motivi politici.

    Ci sono giornalisti che festeggiano alle prescrizioni del cavaliere.
    La prescrizione non implica l’innocenza, significa solo che la giustizia non ha funzionato e non si è riusciti a condannare chi ha commesso un reato, perché gioire tanto?

    sempre per citare travaglio: >

  2. sonounprecario ha detto:

    ..già =D

    Un conto è fare i giornalisti, un conto è fare i servizi da un certo punto di vista e raccontare solo quello che si ha voglia che si creda.

    Purtroppo fino a quando tutti insieme non ci incazzeremo, ribaltando la situazione (politici, giornalisti, ecc…), perché l’unica soluzione per cambiare qualcosa siamo noi, sarà sempre la solita solfa.
    E noi faremo la figura dei “comunisti”, di quelli che ce l’hanno con questo, che si lamentano e non fanno niente, ecc…

  3. ppaaoollaa ha detto:

    #@ La setta degli ingegneri scientisti sono i massoni?-

    La setta degli ingegneri scientisti ha fondato la massoneria e controlla la massoneria

    La massoneria è un fenomeno recente, la setta degli ingegneri scientisti risale ai tempi dell’antico Egitto

    Il massone è un coglione, è uno che si beve di tutto , che gli fanno leggere decine di libri con ogni genere di fesseria

    Il massone è il testa di cazzo per eccellenza, il maschilista che vuole fare soldi per andare a puttane ed avere una bella macchina da far vedere agli amici e una posizione nella società per farsi bello con i genitori

    La massoneria si può sintetizzare nel detto “business is business”. Il massone è un affarista senza scrupoli

    In genere funziona che la setta degli ingegneri scientisti subappalta lavori a massoni.

    Gli ingegneri scientisti si infiltrano ovunque e sono ovunque, anche nella massoneria, ma i loro ritrovi son ben chiari e distinti, raduni di scienziati a livello internazionale in primo luogo

    Gli ingegneri scientisti si comprano con qualche prestanome qualche montagna di amianto a prezzo zero

    Poi per qualche anno escono studi e pubblicazioni a livello internazionale sull’utilizzo in edilizia delll’amianto

    Poi il governo su pressione di esperti di ogni nazione decide di utilizzare l’amianto e gli ingegneri fanno palate di soldi

    Oppure come adesso in Afghanistan o Iraq, loro agenti rapiscono persone o mettono bombe qualche volta di qua e qualche volta di là, finchè devono intervenire gli eserciti

    Tutte le aziende belliche ed i brevetti militari sono nelle loro mani. Nobel l’inventore della dinamite divenne l’uomo più ricco del mondo

    Succede uguale con le grandi opere e le ricerche in campo energetico

    Si son comprati qualche montagna di carbone, torio ed uranio ed adesso vogliono rifilarcelo tutto

    E’ interessante chiedersi perchè facciano così, perchè non è normale, non è umano un comportamento del genere:

    leggi qua:
    http://
    smart.tin.it/domsky/1/campagne-attivita/vita-amore/

  4. mediavirus ha detto:

    A noi sembravano due schieramenti ben distinti: i fascisti (o pseudotali) ed i comunisti (e contorni). Invece voilà! Stanno tutti insieme e bisbocciano alla camera, Palazzo Chigi e altri palazzi Romani e delle altre città. C’è bisogno di un nuovo vero soggetto politico che riporti la situazione alla normalità. La sinistra dopo questo periodo di governo sparirà definitivamente dal panorama politico italiano. Si perchè non riesco ad immaginarmi le facce con le quali si ripresenteranno agli elettori per farsi rivotare dopo:

    1) L’indulto con inclusione dei reati che la BB per tutta la legislatura precedente aveva provato a depenalizzare.
    2) Nessuna normalizzazione del sistema radiotelevisivo
    3) Dichiarazione di D’Alema a 3 gg dal voto: Mediaset patrimonio Nazionale.
    3) Ulteriore potenziamento di Berlusconi nel panorama dei media
    4) Nessun intervento sul mondo del precariato.
    5) Niente Pacs.
    6) e mille altre promesse fatte in campagna elettorale non mantenute.
    Inoltre qualcuno di loro dovrà chiarire i rapporti con Unipol.

    Siccome questa gente non ci rappresenta più io voglio chiedervi se non è il caso che tornino a casa.

    ps. domenico schietti, sei ovunque, google dovrebbe darti 12 di PR 🙂 (ppaaoollaa ), ma cerca almeno di stare in argomento…

  5. Paolo ha detto:

    Cara ppaaoollaa,
    ma che cosa ti sei fumata questa mattina?
    Mi sembri una puntata di “Voyager, ai confini della cazzata”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: