Fatti e Opinioni – Episodio 1

Ho deciso di inaugurare una rubrica un po’ fuffa forse, possibilmente di domenica, impegni permettendo. Una volta la settimana insomma, inserirò un video di qualsiasi cosa che è accaduta durante la settimana (e che ritengo interessante o che mi offre spunti) e successivamente, chi avrà voglia commenterà questo fatto, con qualsiasi pensiero, da qualsiasi punto di vista (non mi sono montato la testa giuro, ho solo avuto un’idea che può piacere o no). Inauguro la prima puntata con un argomento scottante ma “invisibile” in Italia: l’informazione.

Il fatto:

…e ora a voi le opinioni.

Annunci

4 Responses to Fatti e Opinioni – Episodio 1

  1. iononmilamento ha detto:

    …non ti sembra che la TV faccia un pò troppo opinione nelle menti ormai oscurate degli italiani? Non ti sembra che sia l’ora di sveglarci piuttosto che farci guidare nei nostri pensieri da un palinsesto televisivo? Non è successo nulla di interessante nella tua vita questa settimana che non sia una puntata di Striscia?

    …n.b. : non è il mio, un giudizio tantomento un’accusa. E’ un commento. Solo lo spunto per un commento.

  2. sonounprecario ha detto:

    Ti rispondo subito: questo video l’ho scoperto semplicemente leggendo il blog di Piero Ricca; di televisione io non ne guardo (infatti, se leggi molti altri miei post, la critico molto, per vari aspetti di presa sulle masse, come dici tu, che conosco bene e che la gente invece non considera…ma non sto ad annoiarti)…tantomeno guardo striscia 😀

    Sono quindi d’accordo con te sullo svegliarci e di far capire alle persone che non per forza una cosa sentita o vista alla tv debba essere vera…ma fallo cpaire agli italiani.

    P.S.= leggiti altri miei post: ce n’è davvero molti sulla tv…poi secondo me cambierari opinione e…commento ;D

  3. iononmilamento ha detto:

    …non ho ancora letto gli altri post e confesso che ti rispondo solo sulla risposta al mio commento:

    NON : “far capire alle persone che non per forza una cosa sentita o vista alla tv debba essere vera”
    BENSI’ : “non parlarne proprio. A prescindere che sia vera o falsa, non dobbiamo permettere che siano gli autori di un programma televisivo a decidere di cosa discutere (nel bene o nel male). Dobbiamo riappropriarci della nostra vita e parlare di essa. Questa estate chiunque facesse un tuffo in mare, in gruppo o da solo strillava: ITALIA UNO! Deprimente. Quello che interessa alla TV è parlarne, anche male ma parlarne. RIappropriamoci di noi stessi, delle nostre esperienze di vita e raccontiamole. Non capisco perché dovrebbe essere più interessante la vita di Costantino piuttosto che la tua o la mia, o sapere quante volte l’ha fatto Totti prima di sposarsi… piuttosto che raccontare cosa hai provato tu la prima volta che hai baciato una ragazza… Sai perché? Perché l’ha deciso un autore TV.
    …lo stesso discorso potrei farlo per i giornali… parliamo d’altro, parliamo di vita, parliamo di NOI!

  4. sonounprecario ha detto:

    Ma sono d’accordo con te, ti ripeto. Io non parlo mica della vita di Costantino, per l’amor del cielo! In questo blog non parlo della mia vita, o meglio, ne parlo in funzione dello status di precario in cui vivo (ora).

    Se avessi voluto parlare della mia vita sarei andato su my space e avrei aperto un “diario autobiografico”, come piace definire ai giornalisti i blog. Qui preferisco parlare d’altro, per esempio, fare una critica (motivata) alla tv (soprattutto italiana)…non mi interessa se qualcuno mi racconta quello che prova quando ha “baciato una ragazza”. E non è un programma televisivo che decide quello di cui parlo io.
    Parlo di quello che voglio, sottolineando magari quanto siano ignoranti coloro che vivono, appunto, in funzione di quello che vedono o sentono alla tv. Altrimenti non avrei aperto un blog. Credo che tu non abbia ben compreso lo spirito di questo blog, il mio punto di vista, e le tante cose che ho già spiegato… ;D

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: