Spostatevi, che sta franando il Palazzo

In attesa del teatrino mediatico sulle amministrative in cui Berlusconi rinnoverà le richieste di dimissioni, in cui Prodi goffamente, in un quarto d’ora, riuscirà a pronunciare un “…eh…?” e in cui gli italiani avranno avuto la brutta idea di votare ancora, non conoscendo chi votano per il proprio comune o la propria provincia ma votando per schieramento o perché “cugino dello zio del parente che si è messo in politica locale per mangiarci un po’, quindi è con forza italia”, Pansa si accorge che ormai sta venendo giu tutto quanto.

 

«In Italia la sinistra non c’è più. È finita. Non lo dico io, lo dicono loro. Ci sono dieci sinistre, come riconosce lo stesso Fassino. Sta franando il Palazzo: viene giù tutto quanto, e li seppellirà. La Seconda Repubblica è morta. Comincia la Terza».

Comincia la Terza? Ma quando? Avvisatemi se inizia senza di me, anche perché che rinascita sarebbe con le stesse persone, come sempre?

 

«Entrambi i blocchi sono in sfacelo. Il centrodestra non è messo meglio, e i risultati delle amministrative di oggi non cambieranno nulla. Quando sento Berlusconi indicare come capo del centrodestra italiano una ragazza come la Brambilla, l’istinto è di chiamare gli infermieri, che lo portino via. No, la destra no»

…Pensate a quando invece dice che è una rockstar quale sia l’istinto…

L’effetto delle polveri sottili piemontesi poi continua con cose legate alla discesa in campo di Montezemolo e alla Juve:

 

«Certo, l’ideale sarebbe che uno dei due blocchi, più facilmente il centrodestra, riconoscesse in Montezemolo il leader. E che Berlusconi si facesse da parte, o Prodi cercasse un’alleanza al centro. Ma le prime reazioni non lasciano presagire nulla di buono. Prodi ha commesso un errore clamoroso. Avrebbe dovuto fare propria la critica alla politica e ai suoi costi. Invece se n’è uscito con un sussiegoso “si commenta da solo”. Ma come si fa! Da juventino, mi sono chiesto per tutta la stagione perché Deschamps non facesse giocare Bojinov, un fuoriclasse. Allo stesso modo mi chiedo: perché Mario Monti deve occuparsi solo dei convegni alla Bocconi? Non sarebbe un ottimo ministro dell’Economia? E Mario Draghi, deve fare tutta la vita il governatore della Banca d’Italia, o non potrebbe spendersi come premier di un governo? Purtroppo la vecchia politica, e anche le tante vecchie sinistre, sono pronte a tutto, pur di difendere il proprio potere residuo. Per proteggere la loro stessa agonia»

La mia domanda è quindi:

Ma il palazzo dei giornalisti italiani invece come sta messo?

Share:
Technorati icon

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: