La Regola di San Clementino

From simpsonmovie.com

C’è una sola regola di navigazione qui dentro: l’educazione. Pertanto non risponderò a commenti anonimi o che contengano insulti.

Allora le converrebbe chiudere il blog, suggerisco io.
Uno come Mastella (o chi per lui) che apre un blog su blogspot (!!!) senza conoscere le dinamiche e le meccaniche della rete italiana (suppongo che se davvero qualche “esperto” che lo segue gli ha fatto aprire un blog con un “blogspot” nell’url, allora sì, Mastella è nei guai in partenza – se davvero di Mastella, quello vero, si tratta) secondo me non ci fa una bella figura.
Coi commenti ha infatti già il suo bel da fare, specialmente se si parla di indulto. Mastella forse ancora non sa che rapportarsi con gli utenti di Internet è completamente diverso che trovarsi a Porta a Porta. Sì perché in Rete trovi quello che ti tira fuori le leggi e i commi, quello informato che ti fa notare che la tua retorica politica da tg5 non funziona qui e che i tempi sono leggermente cambiati, quello che scrive in maiuscolo con errori di ortografia e quello abituato a commentare il blog di Di Pietro e a non vedersi censurati i commenti.
A meno che Clemente ci stia fregando tutti e voglia capire cosa pensa l’altra parte, quelli che, in misura sempre crescente, smettono di dipendere dalla tv e diventano, oltre che fruitori, creatori e diffusori di informazioni, nodi veri e propri della Rete. Ma non credo che Mastella possa arrivare a tanto.
Io ad esempio non commenterei mai il suo blog perché, a parte fargli notare un paio di cosette su laicità, giustizia ed intercettazioni, forse mi verrebbero in mente solo insulti, che poi non rientrano nel mio stile; dopotutto parlo di una persona tra coloro di quelle che ogni giorno litigano su cazzate e si dimenticano di chi ogni giorno la vita vera tenta di domarla.

“Commenti da approvare? Che blog e’ ? Ministero della Cultura Popolare?”

“Ci faccia un favore, Ministro: vada a casa.
Faccia un pò di spazio: glie ne saremo grati immensamente io ed altri milioni di italiani.
Cordialmente
MASSIMO”

“se lo chiude il blog, così come lo ha aperto, non se ne accorgerà nessuno, ed eviteremo, almeno in rete di vedere la sua faccia.
Gliene sarei grato”

“Onorè visto l’alto numero dei commenti pubblicati posso solo immaginare di che tenore siano.
Ma scusi lei si aspettaca complimenti per il suo operato???”

Ragazzi che risate, sto pensando di raccogliere i commenti che compaiono sul blog di Mastella, alcuni sono davvero geniali.
È ora aperta la caccia al blogger che per primo riceverà un commento dal Ministro Mastella.

 

*** EDIT ore 11: molto probabilmente il personaggio in questione ed il suo blog sono un bel fake/falso. Mi sembra difficile che Mastella possa commentare o aderire ad un’iniziativa come questa.

*** RIEDIT: il blog non è un fake, compare anche sulla pagina dei popolari udeur, come mi segnala anonimo italiano. Purtroppo.

 

Share:
Technorati icon

Advertisements

13 risposte a La Regola di San Clementino

  1. clarita ha detto:

    ahahahahha

    mitico l’avatarrrrr

  2. xlthlx ha detto:

    mwahahahahha condivido appieno il pensiero del commentatore massimo, ecco perche’ ho aperto il blog una volta e poi l’ho chiuso in fretta 😀

  3. webboyadvance ha detto:

    massì, dai, è un fake! Non sottovalutare il ceppalonico!
    … anche se … mmmm … nono, dai, no …

  4. luigibio ha detto:

    guarda che io mi sono iscritto al feed, perchè, anche se un fake, i post sono incredibilmente divertenti,
    saluti luigibio

  5. sonounprecario ha detto:

    Ahahah, l’avatar è carino, poi vestito di nero sembra un mezzo prete 😛

    Secondo me è un fake palese, perché mastella non scriverebbe così tanti post, non commenterebbe in quel modo e soprattutto non parteciperebbe a un gioco di rimando link…

  6. anonimo italiano ha detto:

    Devo darvi una brutta notizia. L’autore di quel blog e’ proprio il ceppalonico ministro di disgrazia e ingiustizia in carne, ossa e indulto.
    E’ quello vero!
    Prima di rendermene conto avevo scritto un commento in cui dicevo che era un fake, mi complimentavo per come riuscisse a imitarelo così bene e esprimevo apprezzamento per lo stomaco d’acciaio che ci vuole per fingersi mastella 😀
    Dite che lo terrà aperto per molto, quel blog, o i blogspottari se lo succhieranno come un’aragosta? 😉

    Certo è che un fiorino per un po’ di consulenza su come e dove aprire un blog, il ceppalonico, lo poteva anche sganciare. Che figura ci fai con il padrino Bernardo Provenzano?! 😉

  7. Francesco Protopapa ha detto:

    A Clemente preferisco Clementina (Forleo).

  8. sonounprecario ha detto:

    @anonimo
    Sai che io non sono ancora convinto? Immaginati Mastella che bogga, per di più da qualche mese, come mi pare abbia affermato. Apre un blog su blogspot…e nessuno gli da consigli, politicamente parlando? E parla pure di Sgarbi che lo paragona a Paris Hilton…
    E poi…dove trova il tempo per bloggare? Direttamente dal parlamento? Ahahah 😛

    Certo è che, se è un fake, chiunque lo abbia fatto rischia grosso, quindi probabilmente hai ragione, tu non è un falso. Vedremo se ci saranno dichiarazioni in proposito.

    @Francesco
    Ahahah 😛 Basta che respirino eh? 😉

  9. Francesco Protopapa ha detto:

    Detto fra noi, non mi sono ridotto a questo livello, per ora… 🙂 Comunque, a proposito della Forleo, io intendevo dire che la preferisco di gran lunga a Mastella a livello di stima personale. Essendo poi la giudice originaria delle mie parti, ho un motivo ulteriore per averla più in simpatia rispetto al ceppalonico.

  10. anonimo italiano ha detto:

    @sonounprecario
    prova a dare un occhio qui: http://www.popolariudeur.it/home.asp e controlla il banner (enorme) con su scritto “entra nel blog di clemente mastella”. All’inizio non ci credevo nemmeno io: il template, blogspot, la grafica, i colori, i contenuti, i commenti … non credevo che una persona con un sacco di soldi da spendere potesse scendere così in basso e fare un errore così grossolano per risparmiare una manciata di euro.
    Ti assicuro che ho fatto un sacco di fatica a crederci, ma è così.
    Che Zeus lo assista, prima che i blogspottari facciano scempio di lui.

  11. sonounprecario ha detto:

    @anonimo italiano
    Azz hai ragione… Sarà che entrare in quel sito era una di quelle cose che volevo evitare…però hai ragione 😛
    Eheheh, vedremo come gestirà il blog…comunque sia un commento l’ha fatto, ed è proprio quello che ho segnalato. Quindi blogga sul serio, partecipa ai giochini…! Alla faccia nostra =) (non che un politico non possa bloggare, però mi fa strano)
    Pensa se lasciasse un commento qui. L’indulto ci salverebbe? 😀

    @Francesco
    Ma si, stavo scherzando è ovvio. Anche perché dalle foto che ho trovato su google riguardanti la Forleo, lei non mi sembra poi così male. E’ anche facile preferire a Mastella un bel po’ di gente 😛

  12. anonimo italiano ha detto:

    @sonounprecario
    Bazzecole. Pensa che tra i feeds che leggo c’e’ “il giornale” e “l’avvenire”. Dare una veloce occhiata al sito dell’udeur mi fa un baffo.
    I due feed citati sono taggati come “espurgo pozzi neri” 😀

  13. […] postale di un blog satirico su Mastella nel web impazza la “Blog-Mastella mania”. Che il ministro non conoscesse la costituzione, tanto da ignorare l’articolo 21 (magari dategli una rilettura […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: