Io non c’entro

Casini ha denunciato alla polizia postale il falso blog che fa capo a lui. «I contenuti politici sono falsi e distorsivi della verità», afferma tramite l’ufficio stampa UDC.
Ovviamente il blog è pieno di commenti di gente che pensava davvero di avere a che fare col vero Casini, di conseguenza, come nel caso di Mastella…è pieno di insulti. Credo che a nessuno di questi politici convenga rapportarsi con i cittadini della Rete, ben diversi dal pubblico televisivo.

Purtroppo, ora che i media tradizionali parlano ogni santo giorno di Grillo, dei blog e dei blogger generalizzando in maniera vergognosa con concetti più che stereotipati, ora che continuano a venire fuori vicende in cui vengono chiusi blog ironico/satirici e i blogger vengono dipinti come mostri capaci solo di insultare i bravi e buoni politici, la mia paura è quella che la stragrande maggioranza delle persone – specialmente coloro che, per anzianità, pigrizia o disinteresse a stare al passo coi tempi, non hanno la minima idea di cosa possa essere un blog, hanno ignorato fino a ieri l’esistenza di Internet pensando ancora che in Rete vi siano soltanto dei mostri truffatori che ti rubano i soldi dal conto corrente e dalla carta di credito come per magia – si faccia un’idea lievemente sbagliata del web, dei blog e delle potenzialità che ci offre oggi Internet stessa.

Preferendo magari all’acquisto di un pc il digitale terrestre e i consigli tecnologici di studio aperto.

Share:
Technorati icon

Annunci

5 Responses to Io non c’entro

  1. paologaz ha detto:

    Pecore nere ce ne sono sempre, bene ha fatto Casini a denunciare l’ autore di quel blog, è gente come quella che rovina la reputazione ai bloggers.
    Per quanto riguarda la pubblicità negativa dei media tradizionali, io credo che stiano facendo un grosso piacere a chi voleva visibilità per il suo proprio sito.

  2. sonounprecario ha detto:

    Metti in conto però anche la pubblicità negativa, nel senso che -in questo modo- penseranno tutti che i blog nascono sulla scia di quello di beppe grillo.

    Non mi stupirei di riscontrare un’inpennata nella creazione di weblog in questo periodo…

  3. S.B. ha detto:

    I blogger sono il male, radiamo al suolo tutta la blogfera e facciamoci un parcheggio! 🙂

  4. sonounprecario ha detto:

    ahah no dai…forse da un lato è meglio, teniamo lontani dalla blogosfera quei puzzoni abituati ad avere le notizie già filtrate, quelli con la pappa pronta insomma.
    Scherzo, però davvero non voglio che la gente pensi che i blog nascano ora perché ne ha uno Beppe Grillo.
    O peggio, perché ce l’ha Mastella…

  5. arem ha detto:

    …oppure quelli di Gentiloni!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: