Cinque candidati e una specie di partito

Domenica qualcuno andrà a votare? Se sì chi e perché?
Se invece non andrete a votare, mi spiegate il motivo?

Ho bisogno di conoscere tante opinioni, perché sinceramente non mi sono ancora deciso. Grazie.

Share:
Technorati icon

Annunci

8 Responses to Cinque candidati e una specie di partito

  1. Francesco Protopapa ha detto:

    Il seggio per votare alle primarie dista circa 110 mt da casa mia; nonostante questo, non andrò a votare, perchè il nascituto Pd non mi dice propro niente.
    Dove si collocherà al parlamento europeo sto Pd?
    Cosa si propone? Dove vuole andare? Sarà capace il Pd di porre al centro del suo operare la difesa della laicità dello Stato e delle fasce più deboli della popolazione,le riforme, le liberalizzazioni, i diritti delle coppie “non ufficiali”, la lotta al precariato selvaggio, il mandare a fanculo i diktat di Montezemolo e soci e dei veterocumunisti? mah!
    Sinceramente sarei disposto a votare il Pd in seguito, ma solo se si tratterà si scongiurare il ritorno al governo del mafioso di Arcore e della sua banda.

  2. Clara ha detto:

    Io NON VADO A VOTARE.
    Perchè? Perchè mi sembra tutta una gran presa per i fondelli… Ovviamente Veltroni sarà il nuovo segretario del PD e lo sanno già.. Al “popolo” bisogna far vedere che il popolo decide, che nulla è imposto… invece è tutto già predisposto… Che schifo…
    Oggi è tutto un rimpasto: partiti che nascono, partiti che muoiono ma purtroppo la sostanza rimane la stessa… Infatti ho deciso che non andrò + a votare x le nazionali… voterò solo x le amministrative, le provinciali o al max le regionali… Secondo me è sempre tutto truccato e dx e sx sono sempre daccordo su tutto… che democrazia è questa? al mio paese è oligarchia.

  3. sonounprecario ha detto:

    Mmm mi state convincendo un po’ tutti. Più che oligarchia direi duopolio. Poi un euro da dare è tanto… 😛

    Veltroni non mi è piaciuto in questa campagna pre-elettoale, è stato troppo..elettorale appunto. Non mi è sembrato molto vero. Lo preferisco su twitter cavolo.

    Forse però è anche l’unica remota speranza, anche se sospetto che non andrà poi così tanta gente a votare, visto tutto il caos mediatico…le tv non aspettano altro che questo, per dire che “la sinistra è finita”, come ogni giorno da aprile dell’anno scorso.

  4. stefanominguzzi ha detto:

    Io invece andrò a votare, perché credo che la politica, come tutto nella vita, non puoi attendere che migliori da sola e quindi bisogna darsi da fare. Purtroppo, dandosi da fare, ci si sporca un sacco: non sto qui a dirti che il PD è un ficata pazzesca e blablabla, non ci riuscirei. C’ho una serie di giramenti incredibili sul come sono state fatte le liste, però io voglio fare politica, perché mi piace, mi diverte e soprattutto è l’unico modo che conosco per cercare di vivere in un posto migliore.

    Dove dovrei farla politica? Non sono mai stato iscritto ad alcun partito, ma quando ho visto che il PD si sarebbe fatto ho deciso di fare il grande salto. Oggi come oggi mi trovo in mezzo al guado come tutti con una sola vera certezza: dove altro trovo un partito che mi consenta di entrare con tutte le mie certezze e tutti i miei mille dubbi. Quale partito in Italia c’è che mi consenta di partire da zero e ridiscutere tutto: l’organizzazione, i leader, i programmi? Al momento solo questo.

    Io sono di sinistra, laico ed anche ateo. Non temo le derive, finché sto dentro ad un partito le combatterò. Inizierò a temerle quando ne sarò fuori e mi sarò messo in condizione di non poter fare più nulla se non di essere cinico.

    Il 14 è un’occasione per lottare perché il partito democratico sia davvero democratico. E si finisce di lottare solo quando non è possibile fare altro, non prima di iniziare.

  5. Spillolando ha detto:

    Non voterò.

    I giochi sono già fatti.

  6. francesco ha detto:

    io pur non capendo cosa sia e a cosa serva il PD andrò a votare, perchè voglio almeno assicurarmi di aver fatto tutto quantio in mio potere per fermare l’ascesa al potere del finto buonista e demagogo futuro premier, colui che riuscirà a farsi candidare dal centro-sinistra pur non essendo comunista, nè liberale, nè cattolico, insomma senza rappresentare niente… altro che berlusconi ragazzi, valter veltroni mi sembra davvero uno dei più brutti personaggi che ci siano oggi in italia, protetto dalle lobbies più potenti e dai suoi modi ipocriti e affettati, che ricordano davvero quelli del cancelliere Palpatine nella serie di Star Wars…

  7. sonounprecario ha detto:

    Beh no dai, non vedo in modo così cupo Veltroni, anche se mi sarebbe piaciuta una più sana competizione tra i vari candidati. Il problema però sta a monte, cioé agli albori del PD (che comunque ancora non c’è), dove tutte le mie aspettative sono praticamente state tradite. Una su tutte il laicismo.

    No, oggi non voterò perché 1)i giochi sono già fatti e 2)sono deluso.

  8. […] Spillolando in un commento (passaggio da Nokia E91 al Nokia E61). Primarie Pd: River sul twitter e Spillolando in un commento (mancata votazione, stesso giorno stesse […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: