Praticamente siamo tutti li

In ritardo parlerò anche io del test sull’orientamento elettorale creato da OpenPolis, che è sì un buon test per aiutarvi a tradurre maggiormente il vostro pensiero, ma sicuramente non sarà infallibile. Più guardavo i risultati degli altri blogger, più mi rendevo conto di una cosa; la maggior parte di quelli che conosco infatti si è ritrovata più vicino ad un partito politico in particolare: l’Italia dei Valori (ovviamente non ho considerato molto le varie minoranze). Subito dopo vengono i socialisti di Boselli (!!!).
La cosa mi ha incuriosito ancora di più quando ho visto il risultato di una persona come Lastknight, che si è da sempre definita di destra. Per farvi un breve resoconto:

1. Axell
Axell è qui

2. Pietro Izzo
Pietro è qui

3. LastKnight
Lastknight è qui

4. Mantellini
Mante è qui

5. Occhi da Orientale
Occhi da Orientale è qui

6. Anonimo Italiano
Anonimo Italiano è qui

7. Fedmor
Fedmor è qui

8. E-Democracy
Daniela è qui

9. Sirdrake
Sirdrake è qui

10. Gigicogo
Gigicogo è qui

11. Baibe
Baibe è qui

Lo notate anche voi? Possibile che bene o male siam tutti li? Tutti i personaggi di sinistra che si credavano vicinissimi se non sopra il pallino del PD, si rivedono di colpo vicino all’Italia dei Valori, ma non solo loro. Questo cosa vuol dire? Ok, che ci sta sulle palle Berlusconi e che sognamo di vederlo prima o poi dentro un monolocale con le sbarre, ma quando vedo gente come Fedmor (che si professa tendenzialmente di estrema destra) vicino all’Italia dei Valori, penso che qualcosa di strano ci sia, o in noi o nel sondaggio.
Nel primo caso vorrebbe dire che ci affezioniamo tanto alle facce, ai personaggi, alle stronz cose che ci propinano, ecc…ma bene o male abbiamo tutti un forte concetto di democrazia, di libertà e di giustizia. In realtà non è soltanto così, perché alla fine non vi riconoscete nel risultato, giusto? Forse l’unico simpaticone è Frenz, che si piazza in cima alla piramide del potere: è lui che dominerà il mondo.

Insomma, tornando a noi, la domanda ve la fa uno che ama tanto le teorie sui complotti e sui vari ordini mondiali, anche se qui non c’entrano molto: vi siete chiesti se test simili a questo siano o meno fatti da persone di parte? Secondo voi sono neutrali? Non è che servono ad uniformare l’opinione pubblica comune come i cosiddetti sondaggi d’opinione? Quando cominceremo a parlare seriamente di etica nella comunicazione? Eccetera, eccetera.

Leggendo sul sito ufficiale, la descrizione appare alquanto generalizzata sul concetto di open-source, rete e trasparenza; ci sono anche i profili di chi lavora al progetto che fa a capo a “Democrazia Elettronica a partecipazione pubblica”, società senza fini di lucro. Quindi non metto in dubbio la correttezza di chi lavora dietro al progetto, anzi, è molto interessante e valido.

Googolando ho poi scoperto che prima delle elezioni del 2006, molti utenti si erano lamentati di questo test nell’apposito Wiki, poiché li aveva collocati in posizioni addirittura opposte ai loro pensieri. E già molti blogger avevano parlato di OpenPolis allora, forse dimenticandosene. Certo, probabilmente alcuni si credevano in una parte più per pecoronaggine che per idee personali e forse il test si è perfezionato col passare del tempo ma…io i dubbi sull’effettiva correttezza dei risultati me li faccio venire lo stesso anche se nessuno ne ha parlato (dovremmo star qui a parlare delle singole domande, delle risposte generali e dei possibili errori che ne derivano).

Vedendo la cosa in negativo, un questionario come questo può dimostrare tre concetti: primo, ci ha fregato perché in fondo in fondo giocare coi test ci piace tanto e ci facciamo facilmente suggestionare; secondo, i candidati puntano a raccattare voti dappertutto grazie alla politica del “ma anche”; terzo, se così tanti si credevano da una parte e finiscono da un’altra, allora vuol dire che siamo ancora troppo immaturi politicamente.
Se la terza delle ipotesi vi sembra più verosimile, che cavolo andiamo a votare se manco sappiamo capire i nostri pensieri politici?

Ah, volete sapere dove sono io? Ma è ovvio, io sono qui:
Fedmor è qui

17 risposte a Praticamente siamo tutti li

  1. Sir Drake scrive:

    Che poi, sto’ Partito per il Bene Comune da dove salta fuori???😀

  2. Frenz scrive:

    Il mio test non era proprio eseguito con l’ingenuità e la trasparenza di chi vuole scoprire se le proprie ideologie sono coerenti con lo stemma di un partito, ma piuttosto sapendo a priori quale siano le possibili posizioni di ogni partito dietro le domande proposte.

    Eseguendo una seconda volta il test mi sono avvicinato molto anche io a Idv e Ps http://tinyurl.com/2utj87

  3. Axell scrive:

    in effetti, è strano… siamo tutti vicini a PS o IDV… mistero…
    Comunque il più PD è Sir Drake…🙂

  4. robie06 scrive:

    beh c’è da dire due cose che sono abbastanza evidenti:

    Le domande a risposta multiplia erano abbastanza semplici, e se vogliamo stupide
    I programmi di molti partiti sono così “vicini” che capire veramente come un partito si pone nei confronti del “problema” è difficile.

    Poi c’è da analizzare che IdV PS e il PBC sono i partiti più paraculi, che cercano di collocarsi nel centro di tutto, dall’estrema destra all’estrema sinistra hanno un buona parola per tutti.

    Non credo che siamo immaturi politicamente, ognuno di noi sa cosa votare o quasi.

  5. gigicogo scrive:

    Io son stato li a riflettere a lungo prima di dare ogni risposta.
    IMHO, con più pazienza si poteva fare un test sulle 50 domande. Ok, perdevano il 50% dei possibili utenti, ma sarebbe stato più attendibile.

    Che cazzata che ho detto. I partiti non hanno 50 proposte per governare. Ecco, l’ho capito mentre scrivevo!

  6. sonounprecario scrive:

    @Sir Drake
    In effetti non lo so!!!😀

    @Frenz
    Va che scherzavo😛 Mi faceva sorridere vederti all’opposto😉

    @Axell
    La cosa che mi fa riflettere è la nostra distanza dal PD. Cioé, va bene che a domande tipo quella sulla tassazione come penalità per chi ha produzioni inquinanti uno poteva intendere di essere contrario nel senso che “preferisco condannarti e farti chiudere fino a quando non sei in regola piuttosto che fartelo fare e farti pagare di più le tasse”, ma secondo me la differenza la fanno i “molto favorevoli” sui condannati, sulla separazione delle carriere dei magistrati, sui dico e sulle tv. Quindi vuol dire che il PD non sarebbe molto favorevole a modificarle fino in fondo o…è il test?

    @robie06
    In un certo senso hai ragione, però in questa campagna elettorale quello che dici non è tanto da applicare a Idv e socialisti. Nel senso che secondo me è proprio per questo motivo che escono così vicini a noi: Di Pietro ha detto certe cose, ha affermato certe posizioni nette, ma Boselli l’ha fatto in questi giorni più che altro. Quindi…boh!

    @Gigicogo
    Secondo me a fregare sono molto le risposte. Se dai delle opzioni, delle scelte come soluzioni, piuttosto che una scala da molto favorevole a molto contrario il test potrebbe risultare più accurato.🙂

  7. A me pare strano: io consideravo se votare PD o IDV eppure mi ci trovo a una certa distanza e vicinissimo ai partiti di estrema sinistra.
    Tuttavia penso che non sia un test molto attendibile. Dieci/quindici domande non possono azzeccare accuratamente il tuo profilo.
    Nella mia circoscrizione, la SA candiderà Caruso. Già se mi chiedevano “voteresti Caruso?” il test avrebbe risultati diversi.

  8. Preeve scrive:

    Concordo, troppe poche domande e soprattutto troppo generiche. Anch’io ho subito la vostra stessa sorte per così dire, smentita da altri test più approfonditi. Una cosa abbastanza strana è anche l’assenza dell’opzione “astensione”.

    Oppure, come si dice in giro, OpenPolis in realtà è un sito-complotto fatto da IdV e PS, che sorprendentemente il 14 aprile oltrepasseranno il 30% ciascuno…

  9. Anche io sono più vicino ad IDV che a PD ma la cosa non mi sorprende visto il fatto che IDV espone le cose in maniera molto più netta di quanto non faccia il PD.. Sono romano, ho lavorato per il Comune e conosco Uolter anche di persona da tantissimo tempo e mi fido di lui perchè ho potuto toccare con mano una serie di cose che sono alla solida base di questa fiducia. Quello che non capisco è come altra gente possa davvero fidarsi altre persone il cui unico costume è la menzogna per Fini ed interessi personali.. L’Italia è un paese di gente miserabile e servile, tutti sono pronti a chiamarti Dottore ed a prostrarsi se solo porti la cravatta, se poi hai anche due lire sono anche tutti disposti a diventare omosessuali.. Nessuno che non sia DIO in persona può risolvere i problemi che assillano il nostro paese se prima non ci siamo noi a fare la nostra parte..

    DOVE NON C’E’ SOCIETA’ NON CI PUO’ ESSERE POLITICA che tenga..

    La responsabilità è di tutti noi perché siamo NOI il paese, siamo NOI il corpo sociale, la STORIA siamo NOI come diceva uan fortunata trasmissione notturna della RAI..

    Al di la di tutte le Kazzate, di tutti i test 2.0 etc. ci vuole una presa di coscienza di questo senza la quale stiamo non a zero ma a sotto-zero..

    Noi bloggers, gente digitale e tante minchiosissime definizioni, dovremmo IN TEORIA essere la punta di diamante di una nuova società e ci ritroviamo invece a discutere di stronzate come i plugin di Twitter mentre il mondo scivola piano piano verso la catastrofe..

    Spetterebbe a noi per primi lanciare grida di allarme, farci sentire in maniera concreta invece di parlare di aria fritta e di blogbael..

    Il mondo digitale ha senso se è di supporto a quello reale, diversamente non serve a un cazzo se non a confondere le idee a chi già le ha più che confuse..

    Ergo torniamo con i piedi per terra e guardiamo la realtà…

    Poi per bloggare ci rimarrà anche del tempo..

  10. Nathan 2000 scrive:

    Insomma, l’unico estremista di sinistra, a quanto pare, è il sottoscritto😛. E pensare che sono il sostenitore del voto-non voto! Dovrei essere equidistante da tutti…. invece….
    * Sir Drake: il Partito per il bene comune è un tentativo di Lista Civica Nazionale (promossa dal Prof. Stefano Montanari http://www.stefanomontanari.net/, ricercatore impegnato nello studio degli effetti delle nanoparticelle, molto vicino alle posizioni ambientaliste di Grillo).

  11. Dany scrive:

    Eh pensare che il partito più vicino a me è PBC che non ho mai preso in considerazione! Di certo le loro idee non sono così lontane dalle mie, anche se non propongono alcuna soluzione.

  12. Graziano scrive:

    Io sono all’estrema destra, tra La destra e la Lega.

  13. sonounprecario scrive:

    Ripensandoci un po’ credo che una delle domande che avvicini ai socialisti sia quella sulla scuola pubblica. Equipararla a quella privata finanziando sempre le private con soldi pubblici è una follia, sappiamo tutti cosa siano le private.

    @Anonimo
    diciamo che il ragionamento ci porterebbe a votare il pd, per vari calcoli ed evitare maggioranze bulgare di chi sappiamo noi (P.S.= le domande erano 25).

    @Preeve
    Non credo sia un sito-complotto, semplicemente sarà un caso che dimostra la non troppa attendibilità =)

    @Francesco
    Il tuo ragionamento sulla società non fa una grinza, ma non sono molto d’accordo per quanto riguarda il bloggare. Partiamo dal presupposto: noi blogger non siamo la punta di diamante di niente, a mio modo di vedere le cose. Chiunque può bloggare, dal ragazzino al super ricercatore, ecc… E non per forza uno deve parlare di politica, sosicetà, ecc…, in quanto non solo non tutti hanno certe conoscenze (o passioni), ma perché sì, serve anche qualcuno che parla dei plugin di twitter. Già ci si scanna su blogbabel e co., pensa se parlassimo tutti di politica e basta… Poi, come ho spesso detto, non è che comunque facciamo seguire qualche azione alle nostre lamentele, alle nostre denunce, ecc… Siam qui insomma, sperando che il confronto serva.

    @Dany
    A “sto giro” niente partitini per me😛

    @Graziano
    Beh, anche perché se uno è davvero di destra, di certo non vota Berlusconi o un partito come la Lega (anti-nazionalista per eccellenza, ma stranamente sta con AN).

  14. clarita scrive:

    io invece sono equidistante da pd e da pdl…

  15. sonounprecario scrive:

    Ora provo anche quel test, vediamo se hai ragione…😛
    Anche se dubito di risultar vicino all’udc…

  16. dtm scrive:

    io sono venuto fuori sopra per il bene comune in uno e su idv nell’altro, e direi che ci sta. il secondo test mi è parso decisamente peggiore, le domande erano mal poste e davano adito a discussioni. quello di openpolis, al contrario, mi pareva più sensato: le domande sul conflitto di interessi, le carriere dei magistrati, la questione lega, basi nato, truppe afghanistan, coppie omosessuali, ecc non sono affatto equivoche, tra i due schieramenti ci sono differenze enormi.
    comincio a pensare che se tutti finiamo lì è perchè chi si informa su openpolis conosce già almeno grillo e il vday, ed è perlomeno più informato di altri.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: