Pericolo rosso

Altro che comunisti, falce e martello. Qui stiamo un attimino esagerando. Siamo passati dalle solite frasi ridicole sui comunisti, dai luoghi comuni sui partigiani per poi finire ai saluti romani a Roma per Alemanno, alla futura caccia al capro extra-espiatorio, al barbaro omicidio di Verona sino a questo osceno video.

Poi ri-discutiamo anche della superiorità morale, etica, culturale e politica della sinistra. Perché sarà pure un concetto snob, antico, superato, che non ti fa raccattare voti.

Ma, detto fra noi a bassa voce, non mi sembra poi una gran cazzata. Che io certe cose ai bambini non lo ho mai viste far fare dai genitori.
E una suoneria di un candidato sul cellulare io non l’ho mai avuta. Quindi sì, sarò un fottuto arrogante intellettualoide radical-chic del cazzo, ma certi abomini a braccio teso, certe parole come “spranghe, manganelli, morte, ammazzare, bastardo” (fatte dire ad un bambino poi), stanno solo da una parte e ci fanno retrocedere di un milione di posizioni. Perché, che lo vogliate o no, l’Italia è ancora questa.

Nel nostro sciocco paese non solo la storia non ha mai insegnato, ma moltissime persone si gasano guardando il duce e nelle loro menti vive ancora questo mito a metà tra eroe dannunziano-estetico-maledetto e fantascienza. Robe da neuro.

Perché la democrazia piace a tutti.
Ma fare i pagliacci in tanti nasconendosi poi dietro al più forte e al più potente come le pecore, piace solo ad alcuni italiani.
Il problema però sono delle bandiere bruciate. Eccola qua la lezione.

11 risposte a Pericolo rosso

  1. […] / sonounprecario) Tags: camice nere, […]

  2. bnoise scrive:

    E’ un errore pensare che la destra sia ignorante e la sinistra sia chic.
    Forse la classe dirigente è così (o si atteggia così), ma il marcio c’è sempre stato in mezzo a tutti i colori politici.

    E anche se la superiorità culturale/etica ci fosse, continuare a insistere su questo punto è controproducente per tutti.

    Superiorità… che parola fascista : )

    Da sinistroide convinto, ti lascio un’ultima provocazione (non mia): http://stefanodisegni.nova100.ilsole24ore.com/2008/05/atticismo-milit.html

  3. artemide scrive:

    ma stiamo scherzando? qui si inizia davvero ad esagerare, non posso credere che due genitori, per quanto invasati ed infarciti delle loro nazi-credenze possano arrivare a tanto. O forse sì. Ho la pelle d’oca. Fomentare odio. Santo Dio, ma perchè??

    “Questa è la storia di un piccolo fascista che ammazò il bastardo comunista”…Chissà da grande che farà.

  4. Francesco Protopapa scrive:

    Come si dice: il pesce puzza dalla testa; in questocaso la testa è quella marcia dei genitori di questo bambino, che recita sta canzonaccia come se fosse la poesia di natale.
    Questo accade anchè perchè in Italia, a differenza della Germania, non si vuole fare con il proprio passato. E le voci dei reduci di guerra sono cadute nell’oblio; non si parla più della tragedia del corpo di spedizione italiano in Russia

    “La visibilita’ divenne nulla, come ciechi i marciatori continuarono a camminare affondando fino al ginocchio, piangendo, bestemmiando, con estrema fatica avanzando di trecento metri in mezz’ora. Come ad ogni notte ciascuno credeva di morire di sfinimento sulla neve, qualcuno veramente s’abbatteva e veniva ingoiato dalla mostruosa nemica, ma la colonna prosegui’ nel nero cuore della notte”.

    Tratto da “Centomila gavette di ghiaccio”

  5. […] ma deve anche rappresentare maggioritariamente tutta la sinistra, così come, a esempio, AN continua a rappresentare anche le istanze delle frange più estreme della […]

  6. sonounprecario scrive:

    @Bnoise
    non è che penso che la sinistra sia chic. Però che a destra ci siano tante persone che ignorano, superficiali e sì, forse prive di cultura è assodato. Esistono statistiche che non mi invento io.
    Cioé come puoi fare una cosa del genere con un bambino?
    Non è che insisto su questo punto, piuttosto episodi del genere lo evidenziano.
    E soprattutto vorrei sottolineare il fatto che ogni volta che in Italia vince la “destra” si porta dietro arrogante tutta questa sottocultura fatta di feccia fascista. Secondo voi è normale?
    Aveva ragione Montanelli sul fatto che gli italiani non sanno andare a destra. La destra in Italia è solo quella violenta dei manganelli.

    @Artemide
    Da grande sarà un altro fascista che alleverà altri piccoli violenti. Poi si arriva a Verona e via così.

    @Francesco
    Quotone🙂

  7. bnoise scrive:

    Le persone ignoranti, superficiali e prive di cultura stanno a destra, a sinistra, stanno anche tra chi di politica non si interessa minimamente.

    Stiamo attenti a fare questi discorsi di superiorità perché è controproducente per tutti, se tu scrivi che la destra in Italia è solo quella dei manganelli stai sicuro che uno di destra che ti legge, anche non violento, non sarà portato a rivedere le posizioni, ma tutto l’opposto.

    A me non piace assolutamente questa delegittimazione della destra che viene da sinistra. I moderati sono la maggioranza, anche se non fanno notizia.

    Io ad esempio mi offenderei molto se dicessero che la sinistra è quella di 10, 100 Nassiriya o delle bandiere di Israele bruciate. Perché mi ritengo di sinistra (forse mi sbaglio, nei centri sociali ci vado solo per vedere concerti underground😀 ), e allo stesso tempo considero malissimo quel tipo di manifestazioni.

  8. sonounprecario scrive:

    Ma io non parlo di superiorità, te lo ripeto. E vabbe’ la storia che gli stupidi sono ovunque è vecchia, ma non si può sempre ragionare così. Non voglio fare quello antipatico e attirarmi qui commenti prevedibili, ma la (non)destra italiana deve fare i conti con quello che si porta dietro.
    Che è abominevole.

  9. Paolo M. scrive:

    ma lol per un singolo caso allora tutti quelli di destra son così.. sicuro.

    cmq è quantomeno ridicolo parlare di superiorità morale della sinistra quando i regimi comunisti in tutto il mondo stanno causando quel che sapete tutti, davvero lol😀

  10. sonounprecario scrive:

    Che c’entrano i regimi comunisti, scusa? E il comunismo (che noia, ancora!) con noi e in questo caso?
    Ti sei chiesto perché ogni santa volta che torna al governo la destra, subito vengono fuori episodi degni dello squadrismo più bieco? E oltre agli episodi escono subito dalle tane tutti i reduci del ventennio col braccio teso, quelli di forza nuova, ecc…?
    A me non sembra normale una cosa del genere. E dovranno farci i conti. Cioé prova a pensare a Bertinotti presidente della camera che per un omicidio come quello di Verona, ma al contrario, va ad affermare che è più grave bruciare delle bandiere piuttosto che uccidere un ragazzo; secondo te cosa sarebbe venuto fuori? I tg cos’avrebbero raccontato? Poi Fini che difende la bandiera di Israele mi fa di un ridere, che guarda, chissà Almirante quante capriole che sta facendo nella sua tomba.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: