Dialoghi sui massimi sistemi

Poi Bossi sale sul palco e arringa i delegati. Il primo affondo, accompagnato da un inequivocabile dito medio alzato, è contro l’inno di Mameli: “”Non dobbiamo più essere schiavi di Roma. L’Inno dice che ‘l’Italia è schiava di Roma…’, toh! dico io”. Secondo affondo contro lo Stato “fascista”: “E’ arrivato il momento, fratelli, di farla finita”.

Al congresso della Liga Veneta-Lega Nord Bossi arringa la folla con alcuni cavalli di battaglia: Inno di Mameli, Roma ladrona, eccetera eccetera. Romani, dove siete?

“Capitolo scuola. Per Bossi è ora di dire basta “al far martoriare i nostri figli da gente che non viene dal Nord. Un nostro ragazzo è stato ‘bastonato’ agli esami perché aveva portato una tesina su Carlo Cattaneo”.

Stranamente poi non giunge nessuna menzione per il miracolo napoletano: è da un paio di giorni infatti che le tv si affannano a spiegare che Berlusconi ha salvato Napoli, riportandola alla civiltà. Poi invece vai a vedere come stanno le cose, fortuna che c’è Internet, e scopri che la realtà è ben altra: napoletani, dove siete?

“Quindi Bossi chiama al suo fianco la parlamentare leghista Paola Goisis, della commissione Cultura della Camera, che rilancia: “Gli studenti italiani sanno tutti i sette re di Roma ma non sanno neppure un nome di un doge della Repubblica Serenissima”.

Se per questo conosco gente che non sa nemmeno le tabelline, tipo che se gli chiedi 7×9 risponde con qualche difficoltà. Certe cose spiegano anche il perché alcune persone possano governarci: rispecchiano il livello del paese dopotutto.
Italiani, dove siamo?

8 risposte a Dialoghi sui massimi sistemi

  1. Paolo M. scrive:

    perché, com’è la situazione in campagna?

    lol, gli anni di piombo oggi? e magari resuscitiamo anche l’IRA, eh?

  2. […] da janejacobs su Luglio 21, 2008 Dopo la disintregrazione dell’impero romano d’Occidente, l’Europa evito’ l’interminabile stagnazione che copri’ regioni come ad […]

  3. francesco protopapapa scrive:

    Un presidente della Repubblica degno di questo nome avrebbe convocato Berlusconi e gli avrebbe detto: “caccia immediatamente cane-pazzo (Bossi) prechè non è degno di fare il ministro”.
    E invece Napolitano sonnecchia (ha straragione Grillo a sopranominarlo Morfeo) e se ne esce con un nuovo monito contro la giustizia spettacolo: semplicemente vergognoso. Si son dimenticati tutti di quello che nei primi anni 90 diceva cane pazzo di B: “mafioso di Arcore, Berluskaz, etc etc”, degli articoli di fuoco della Padania e degli insulti incrociati fra loro e Fini; e adesso sono tutti pappa e ciccia.
    Sono convinto che cane pazzo e Fini sarebbero ben contenti di vedere B penzolare da una forca, ma sono dei venduti perchè sanno che senza Ilvio loro non vanno da nessuna parte.
    La Lega sta dando il qlo a B perchè è il solo modo per avere il federalismo. Inevece sarà Ilvio, furbo come una faina, ad ottenere tutto quello che vuole, lodo Alfano e porcherie simili, e le camicie verdi resteranno ancora una volta con un pugno di mosche in mano.
    Quando voglio sfottere il cagnolino di una mia zia, che faccio? Gli passo sotto il naso una polpetta fumante, lui si lecca i baffi,apre la bocca, zompetta un pò e poi io, da bastardo, faccio finta di imboccarlo e, invece, gnam! La polpetta me la mangio io. E questo è pari-pari il rapporto fra B e la Lega.
    Cari leghisti, son 20 anni e passa che fate casini e che avete avuto ? Niente e non avrete niente perchè il nano malefico vi fotterà un’ altra volta.

  4. Paolo M. scrive:

    Scusa, francesco, se tu fossi un leghista che altra strategia attueresti?
    Così, per sapere.

  5. francesco protopapapa scrive:

    La Lega da sola non va da nessuna parte, per cui non ci sarebbe alternativa a stare dietro a Ilvio solo per convenienza e continuando ad ignorare il significato della parola coerenza. Vedi sotto:

    Titoli da “La Padania”
    1.. “La Fininvest è nata da Cosa Nostra” (7.10.98)
    2.. “Berlusconi, metodi mafiosi” (6.10.1999)
    3.. “Silvio riciclava i soldi della mafia” (7.7.98)
    4.. “C’è una legge inapplicata: Berlusconi è ineleggibile” (25.11.99)
    5.. “Imprenditore o politico, è il momento della scelta” (9.11.98)
    6.. “Fu Craxi a spingere Berlusconi in politica” (10.6.98)
    7.. “Un biscione di miliardi in Svizzera” (3.11.98)
    8.. “Le sedici casseforti occulte” (29.9.98)
    9.. “Soldi sporchi nei forzieri del Berlusca” (2.7.98)
    10.. “La Fininvest è nata da Cosa Nostra” (27.10.98)
    11.. “Così il Biscione si mise la coppola” (16.7.98)
    12.. “Le gesta di Lucky Berlusca” (31.8.98).

  6. sonounprecario scrive:

    @NewMediologo
    Sui sindacati non ci ho mai contato, tutelano solo gli interessi di pochi e di coloro che già sono vecchi. Più che anni di piombo però vedrei bene un nuovo ’68, un movimento di protesta dal basso, ma per ora è più un sogno che qualcosa di serio…

    @Paolo M.
    In Campania la situazione continua a peggiorare, nonostante Berlusconi abbia ripulito una strada, ci sia andato per farsi riprendere e abbia spiegato che il problema è magicamente risolto. Fatti una visitina qui: http://www.chiaianodiscarica.it/ …leggiti il vero dossier e leggiti anche molti blog di napoletani esasperati.
    Senza contare i rifiuti che ci sono sottoterra…

    Vorrei sapere un leghista come giustifica questa cosa poi: http://it.youtube.com/watch?v=1vSgONXTD-o

    @Francesco
    La Lega ormai è stata più che tradita e molti suoi elettori se ne sono resi conto, specialmente ora che si sono alleati con quello che criticavano più di tutti, come spiegavi tu citando gli articoli della Padania o le frasi più famose. Il pupillo di Craxi, quello coi legami mafiosi, con i giornali e le tv, ecc… Forse Bossi ha fatto un patto col diavolo per il federalismo, ma sa bene che una mossa del genere porterebbe a sommosse nel meridione.
    Sono 20 anni che ogni settimana la lega parla di federalismo e secessione, alzando spesso i toni, e sono 20 anni che non succede niente.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: