Radicalmente schierato

Fino a poco tempo fa Daniele Capezzone era l’ultimo figlioccio di Pannella, ex-segretario dei radicali. Radicali con la “R” maiuscola, almeno in teoria.

Ma in Italia tutto è possibile: trasformismo, doppio-giochismo, voltafaccia, tradimenti e via dicendo. Dopo l’allontanamento travagliato da Pannella arriva infatti la redenzione: Capezzone diventa portavoce di Forza Italia, cioé portavoce di Berlusconi, il padrone. Fino al giorno prima era un suo oppositore, ma non importa. Sono dettagli.

Nel video in alto, con la solita “tecnica dell’alza la voce per non far parlare l’avversario insultandolo”, possibilmente senza addurre argomentazioni intelligenti, trova un degno avversario: Marco Travaglio (click per vedere il video).

Daniele Capezzone

Capezzone però, incurante della figura che fa di fronte a tutte le persone dotate di un minimo intelletto va avanti, tra luoghi comuni, mercedes e frasi buttate a caso, senza apparente riscontro.

Tra le altre sue attività, dal 20 dicembre 2007 ha assunto la direzione politica dell’agenzia di stampa “Il Velino”, un nome che è tutto un programma. Il suo obiettivo è renderla la quarta agenzia giornalistica italiana e per fare questo, dopo aver comprato le quote coi suoi risparmi, da direttore ne diventa anche editore. Per non sentirsi troppo escluso dai vizi della nuova famiglia.

Sì perché qualcuno potrebbe pensare che tra il ruolo di portavoce di partito e il lavoro di direttore-editore di un’agenzia giornalistica potrebbe esserci qualche conflitto di interessi. Ma non un “liberale-liberista” come lui si definisce.

Insomma Daniele Capezzone, quello che si batteva per un certo tipo di ricerca e per l’associazione Luca Coscioni (come vedete in alto nella foto), è cambiato. Ed è diventato bravissimo ad utilizzare la tattica quotidiana perfetta per governare nel nostro paese: confondere gli italiani.

10 risposte a Radicalmente schierato

  1. Linus aka Paolo M. scrive:

    “the video you requested is no longer avalaible”
    comunque immagino che per l’alzare la voce senza ascoltar l’altro intendessi entrambi gli interlocutori.

    Hmm.. Capezzone aveva idee verso la destra già quando ero ai radicali che io ricordi, parlava spesso di aperture verso FI/AN, o forse è soltanto un mio ricordo sbagliato🙂

  2. sonounprecario scrive:

    Il video non può essere postato per scelta di La7, ma su youtube è reperibile ed ho anche inserito il link nel post.

    Per il resto, credo che sì, probabilmente tu ti confonda: ha criticato il Governo Prodi, ma non ha mai fatto aperture strane, se noon al di là di alcune dichiarazioni politiche di facciata.

  3. Francesco Protopapa scrive:

    Così parlò Ca(pe)zzone su Berlusconi: « doveva fare la grande riforma costituzionale e ci ha precipitato nel casino del proporzionale, doveva fare le grandi riforme economiche e abbiamo Tremonti che scrive libri da no global, doveva fare la grande riforma della giustizia e si è fatto solo gli affari suoi. Ha trasformato la Casa delle libertà nella Casa delle libertà vigilate». (Corriere della Sera 4 febbraio 2006)

  4. gigicogo scrive:

    Si può vomitare? Almeno ci si libera lo stomaco da queste schifezze!
    Questo non è trasformismo è puro opportunismo condito con falsità. E a me fa vomitare!

  5. sonounprecario scrive:

    @Francesco
    Ebbene sì, ne aveva dette anche di peggio… E’ incredibile la mutazione genetica che ha subito. Basti pensare anche a cosa diceva su chiesa e vaticano…

    @Gigicogo
    Vomitare eccome! Non ti fa ridere quando dice a Travaglio di “dimettersi”? ROTFL, ma da cosa?! Sembra una macchinetta abituata a parlare di solite stronzate con i soliti noti.

  6. paz83 scrive:

    Capezzone, poveretto. Certo che ha fatto davvero presto a cambiarsi d’abito, e manco ha aspettato che cantasse il gallo…Poi quella puntata di otto e mezzo, tristemente l’ho vista, ma dopo poco non si capiva una fava, che è poi quello che voleva capezzone. E travaglio c’è cascato in pieno

  7. alberto scrive:

    Capezzone ha una faccia di bronzo, ma così di bronzo…

  8. sonounprecario scrive:

    @Paz
    Non è che ci è cascato, è che lui di solito non risponde alle provocazioni senza senso, gridate a caso. Secondo me invece dovrebbe mettersi sullo stesso piano e gridargli addosso uguale, sputtanando chi ha davanti.
    Con le conoscenze dei fatti che ha Travaglio, vedi cosa verrebbe fuori. Così anche tutti coloro che hanno elogiato (ebbene sì, c’è chi è li ad aspettare un po’ di confusione per buttarcisi dentro e far notare come Travaglio sia un birbantello) Capezzone per questo episodio (da bravi rosiconi) si dimostreranno per gli ebeti che sono…😉

  9. sonounprecario scrive:

    Funziona, ma devi andare su youtube (ed è linkato anche nel post). Clicca due volte sul video in grande, te lo apre automaticamente su youtube🙂

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: