…Base Usa? Allarghiamo Vicenza!

febbraio 19, 2007

Ora, non so quanti vicentini abbiano manifestato; so solo che erano in tanti, senza un colore politico ma con la sola voglia di farsi sentire. Forse volevano allargare Vicenza stessa, ridurre la proprietà statunitense in Italia (ah, dove sono i vecchi e coerenti fascisti, quando servono…?), restringendo il territorio della base stessa e aumentando il verde, magari facendo un parco per bambini. Oppure lasciando così com’era che tanto per quello che serve…

Foto tratta da http://www.altravicenza.it/

 Che cavolo vogliono gli americani? Non hanno già abbastanza basi qui da noi per spassarsela? Se vogliono, al massimo possono venirci in vacanza in Italia, pagando, senza fare disastri. Sono già venute giu funivie, sono caduti aerei…ma tutto è rimasto impunito; un funzionario di Stato è stato crivellato di colpi misteriosamente. Errore. Abbiamo bombe NUCLEARI ad Aviano, a Ghedi Torre; testate che magari verranno fatte esplodere in Iraq; 30.000 americani tra basi e tutto il resto qui in Italia. Il pericolo comunista non c’è più da tempo, la portaerei Italia deve chiudere. Gli italiani sono d’accordo con tutto questo? A me non l’han chiesto.

Ed ai vicentini? Li hanno interpellati? Sono stati eletti anche per questo i vari funzionari?

So che la tv ha tentato di spiegare che tutti quelli in manifestazione dovevano per forza essere comunisti; so che molti solo perché credono di essere di destra (quella televisiva) pensano che ogni cosa agli Stati Uniti debba essere dovuta. Bene, dategli anche il c**o allora! Ma uno alla volta, non tutti quelli che non c’entrano.

Tralasciando gli aspetti politici e tutto il resto ripeto un dato di fatto che è scappato, forse. Ma non era meglio chiedere ai vicentini cosa ne pensavano in riguardo, PRIMA di dire sì a priori agli USA?

Emilio Franzina, che le palle le ha, ha fatto sapere (vedi video) che solo i politici e il sindaco vogliono questa base.

USABOMBER GO HOME!

P.S. = http://www.altravicenza.it/ 

Annunci