Mele marce

settembre 21, 2007

//www.myspace.com/mistersebastiandark

Quest’anno il Mi-Sex si preannuncia più interessante del solito:

 

[…] Cosimo Mele invece aleggerà nell’aria, visto che al Mi-Sex verrà presentato in anteprima “Mele marce”, film sulla sua notte brava tra prostitute e cocaina. La trama è la stessa: un deputato difensore dei valori morali e della religione che poi la notte si dà al sesso sfrenato. A Mele non va neppure male: a interpretarlo, con il nome di Cosimo Pere (notare il gioco di parole) è Roberto Malone, uno dei miti dell’hard core mondiale, oltre 2mila film porno interpretati in carriera grazie a una notevole dimensione artistica per dirla alla Elio e le Storie tese. […] “E non finisce qui – dice il produttore – stiamo studiando la versione hard core di altri fatti di cronaca. A partire dalla vicenda di Sircana. Ma il sogno proibito è Beppe Grillo, dobbiamo ragionare come”.

Oltre a ricordare la morte di Moana Pozzi con proiezioni continue dei suoi film più famosi insieme ad altri porno-attori italiani come Milly D’Abbraccio e Rocco Siffredi, quest’anno sarà l’attualità a far da padrone. Se quindi volete divertirvi e non sapete cosa fare, giovani milanesi, sapete dove andare.

Share:
Technorati icon

Annunci

Sesso, droga e parlamento

luglio 29, 2007

Per dire, in un altro paese dopo una cosa del genere, non solo avrebbero divulgato il nome in tutte le televisioni. Ma il personaggio in questione si sarebbe persino dimesso.
Non mi scandalizzo perché non mi interessa, ma vorrei solo far notare che nella cattolica Italia invece, il simpatico Mr. X viene protetto. Una delle due squillo ha persino dichiarato, candidamente, che il parlamentare non discuteva mai sul prezzo, pagava senza batter ciglio: te credo, sono soldi che gli accreditiamo tutti noi, vorrei vedere! Andare a pu****e coi soldi dei contribuenti è un sogno che ha molta gente.

Che il misterioso Mr.X sia per caso Mastella? Non credo, sicuramente ce lo avrebbe raccontato, bloggando allegramente.

***EDIT : il Mr. X in questione è Cosimo Mele dell’UDC. Ma guarda un po’, un partito di centro bigotto, bacchettone, coi valori morali della famiglia. Questa gente mi fa sempre più ridere.

Certo, pensare che è un deputato dell’Udc che fa del proibizionismo una bandiera e della lotta allo sfruttamento della prostituzione un obiettivo di governo, c’è da mettersi le mani nei capelli

 

Share:
Technorati icon