It.RSS, i tuoi RSS ovunque e gratis

gennaio 3, 2008

Di sistemi di gestione RSS ne conosciamo già tanti; alcuni permettono anche di portarsi dietro i feed un po’ ovunque. Ho detto “portarsi” però, non ho detto che gli RSS ti seguono ovunque tu sia.
IT.RSS, on line da ieri, invece lo fa e lo fa gratis. È un progetto tutto italiano, sviluppato da un giovane italiano: già questo basterebbe a voler supportare questo software. In realtà It.RSS non necessita di nessuna installazione ed è quindi facilmente trasportabile anche su chiavetta usb o altri dispositivi portatili. Vediamo quindi come funziona e perché si differenzia dagli altri sistemi di gestione RSS.

Perché ho detto che It.RSS vi segue? Perché vi aggiorna sui vostri feed preferiti via sms. Basta infatti registrare il proprio numero sul sito vodafone (http://www.190.it) se ancora non si ha un account (insomma basta essere registrati e avere un numero vodafone), impostare nelle opzioni del programma l’email ed il numero di telefono con la quale ci si è iscritti…e il gioco è fatto.
Per ora il programma, in fase sperimentale, invia gli sms ogni 3 ore sfruttando i 10 gratuiti che offre la Vodafone; siccome il programma funziona utilizzando sms via email, c’è sia la possibilità di usare l’SMTP di default (già impostato di default dal programma) sia quella di usare un SMTP preferito o vostro personale se siete degli strafichi.
L’importante, come viene sottolineato sul sito, è che non sia presente alcun antivirus o firewall (se siete dietro router dovete aprirvi le porte, è molto semplice) che blocchi le connessioni in uscita verso la porta SMTP (25). Comunque sia questo controllo viene eseguito in automatico dal programma quando si accede nelle opzioni: alla voce “Test Porte” infatti il programma dirà SUCCESSO o FALLITO a seconda del risultato, un po’ come accade con programmi p2p come emule, ecc…

Insomma è tutto molto semplice, veloce ed intuitivo e lo ripeto, gratis. Non vi aspettate di ricevere un post intero di migliaia di caratteri, ma semplicemente riceverete la descrizione o il riassunto creato dall’autore di ogni post: una sorta di assaggio, di aggiornamento o di passatempo per rimanere collegati e nello stesso tempo informati ovunque voi siate.
Lo sviluppatore, Rocco Verrastro, mi ha anche confessato che se il progetto andrà bene e farete i bravi, nelle versioni successive ci sarà la possibilità di decidere in quali orari della giornata ricevere gli SMS, quanti SMS ricevere, salvare e gestire i vostri RSS-URL preferiti e tante altre implementazioni (verrà fatta anche una versione inglese per clienti vodafone non italiani).
La promessa finale invece è quella che se It.RSS si diffonderà (dal 14 gennaio sarà disponibile tra i download di html.it), verrà acquistato un gateway per permettere l’invio degli sms a tutti gli operatori, quindi non solo Vodafone, magari sfruttando gli sms gratuiti che molti offrono.
Il mio consiglio è quello di provarlo e testarlo senza remore per chi ha un account su 190.it; dopotutto 400 kb sono pochi e tentar non nuoce.


Un anno di Blog a Progetto: statistiche

luglio 20, 2007

Dopo un anno è già ora di tirare qualche somma. Dal primo post di questo blog infatti, molte cose sono cambiate (in meglio spero); spero quindi che i cambiamenti siano stati buoni e apprezzati da chi mi legge. In 365+1 giorni di Blog a Progetto è ora di dare i numeri:

39.400: sono i visitatori unici che sono transitati qui. Non sono tanti come quelli che leggono i blog delle blogstar, ma non sono neanche pochi. E io a queste persone sono affezionatissimo.
3283: la media di visite mensili del BP. Dato che spero continui a crescere come in effetti sta già accadendo da qualche tempo.
23: i lettori che ogni giorno utilizzano Feed Rss per leggere i miei post. Un po’ pochini, ma il dato è molto oscillante (tra i 20 e i 30) visto che fino ad un paio di mesi fa gli abbonati al BP erano più di 40.

Se ancora non sai cosa siano i Feed Rss o a cosa servono ti consiglio di leggere questo post con video annesso che ho scritto in proposito. Credimi, è molto più comodo abbonarsi (gratuitamente, è ovvio!) al BP cliccando sul quadrato arancione a destra o su uno dei tasti presenti sempre sulla destra piuttosto che scrivere ogni volta sulla barra degli indirizzi l’url del blog stesso.

Share:
Technorati icon


Comunicazioni di servizio

Mag 9, 2007

//www.feedicons.com/ …from http://www.feedicons.com/

Oggi (che ho un po’ di tempo) ho sistemato il blog. Ho aggiornato finalmente la pagina “about” che risultava davvero anonima e ho aggiunto un link alla versione tradotta automaticamente da google per leggere il blog in inglese. In più, se non vi siete ancora accorti, sulla destra è presente un collegamento per ricevere o inviare via mail i post del blog stesso, aggiornati, e un box da poter inserire in qualsiasi sito, copiando semplicemente il codice

Vi aggiorno anche un po’ in ritardo, fornendovi il link al video completo, senza censura, girato da Piero Ricca stesso, riguardante il post “Fatti e Opinioni – Epidodio 1“. Fantastico.

Infine vi informo che mi hanno scritto via mail Sara (che fa parte del Meetup Gli Amici di Beppe Grillo di Torino) e Chiara (che invece è l’organizer del Meetup di Latina) e probabilmente inizieranno a collaborare (scrivendo) con me per avere più riscontri ed esperienze di cui parlare sul precariato ma non solo. Obiettivo comune è diventare un punto di incontro e di collegamento tra tutta la rete precaria italiana.

Insomma, la sfida continua.