Fring Me…per davvero!

novembre 23, 2007

Federica, dello staff di Fring Italia mi ha scritto in anteprima ieri per annuciarmi che hanno creato un simpatico widget chiamato “fringME!” da poter inserire sul proprio blog (o sito, ecc…) che permette a chi ti visita di vedere il tuo status online, di chattare con te quando sei lontano dal computer anche senza essere utente fring e di, tenetevi forte, vedere in tempo reale via Google Maps dove ti trovi (se hai un telefono con GPS).

 

 

Ovviamente questa funzione può essere attivata o disattivata quando volete, a piacimento (se siete con l’amante vi conviene :P). Per avere questa ultima funzionalità, dove semplicemente scaricarvi l’ultima versione di fring e seguire queste semplici istruzioni.
L’applicazione ovviamente non è indicata per chi ha al proprio fianco fidanzate particolarmente gelose, come il mio amico Teo che ancora non mi ha regalato un cellulare della serie N o E della Nokia. Se lo merita, il bastardo.

Share:
Technorati icon


Skype per 3, non per te

novembre 4, 2007

Dopo aver letto i commenti al post di Mantellini sulla questione skype+tre ed essermi preso la briga di leggere “le note in calce in corpo 7 grigio chiaro”, anche io mi sono fatto la definitiva idea sull’usare skype con la 3: è un’immane cazzata e chi sottointende che l’offerta dello SkypePhone non nasconde nulla non è obiettivo, per non dire leggermente disonesto.

L’analisi semiotica del “gratis”. Sì perché inflazionare, come fanno tutte le compagnie in gran parte delle loro pubblicità, l’uso della parola “gratis” pressoché in ogni nuova tariffa pubblicizzata è molto triste ma so bene, avendo lavorato al servizio clienti di tim, quanto contino le varie compagnie sul non-leggere e sul non-informarsi di gran parte dei consumatori, che poi chiamano e si lamentano (spesso a pagamento) che l’offerta non è come loro credevano. Basta contare il numero dei rimandi alle note in piccolo, fate questo gioco. Già, perché con questo fantastico telefonino della 3, chiami a partire da 0 euro; fatemi capire, è gratis (come alla presentazione hanno sbandierato parlando di chiamate tra utenti skype) o devo pagare qualcosa?

Le rate anche per usare un telefono. Tralasciamo per un istante il fatto che per utilizzare skype sul telefonino devo per forza usare una costosa connessione umts (sognatevi una flat) e che fino a fine anno hai a disposizione 10 ore di chiamate gratis al giorno (verso tutti gli utenti skype) e veniamo alle scritte in piccolo: sì, perché “tutti i piani prevedono il pagamento con Carta di Credito o RID” (brutto vizio anche di altre telco per molte offerte con abbinato l’uso di un telefonino), “un impegno minimo di 23 mesi per i Piani Abbonamento o di 30 mesi per i Piani Ricaricabili ed un addebito dei costi in caso di recesso anticipato”. Dov’è la flessibilità, dove sono i vantaggi derivanti dall’uso di skype? Skype è nato per pagare meno o parlare gratis tramite internet, invece con questa offerta pago un po’ la connessione, un po’ le chiamate e soprattutto ho tutto quanto ben limitato. Decide sempre l’operatore cosa puoi fare insomma.
Ovviamente il videofonino viene consegnato in comodato d’uso e scegliendo una ricaricabile, durante i 30 mesi di impegno minimo “si dovrà effettuare una Ricarica mensile di importo non inferiore a 10€ e nel caso si effettui una ricarica di importo inferiore a quello previsto, 3 provvederà ad addebitare su Carta di Credito o RID la differenza”. Per 30 mesi. Ah stai tranquillo, tanto chiami gratis gli utenti skype.

Scarica gratis skype. Ma io, utonto medio, sapevo che skype lo scaricavo gratis, lo usavo gratis su Internet e se volevo chiamare qualche telefono fisso pagavo sicuramente meno. Bene, se lo voglio utilizzare sul cellulare sono disposto a dare qualcosa in più ma di certo non a vincolarmi con tutti questi costi fissi, altrimenti faccio una normale telefonata che spendo forse meno. Oppure compro un telefono che mi permetta di utilizzare reti wi-fi, gli installo sopra i software di terze parti che voglio e quando posso/voglio usare skype, msn, ecc…eseguo il download di Fring (un esempio a caso) ed ho risolto tutto, gratuitamente. Invece con la 3, come se non bastasse, se vado olte le 10 ore di chiamate Skype e i 600 messaggi chat verso tutti gli utenti Skype che ho a disposzione al giorno, potrò chiamare i contatti Skype ma al costo di 15 cent.€/minuto, con tariffazione al secondo. È ovvio che la 3 giochi molto sul fatto che la gente associa l’uso di Skype ad Internet, ad un qualcosa di free, ma in realtà sul telefonino non è niente di tutto questo.

The question is. Perché quando qualche compagnia telefonica offre servizi legati al web o, tra non molto, connessi ai nuovi socia-media, nasconde più del solito le vere condizioni d’uso? Semplice, perché se davvero la Rete si diffondesse capillarmente ovunque, sia col Wi-Max o con quello che volete, più nessuno, andando avanti nel tempo, userebbe i vecchi telefoni perché tutti sarebbero connessi ad Internet e comunicare avrebbe un costo pari a 0. E allora, come potrebbero sopravvivere le care compagnie telefoniche? Di certo cambiando modo di pensare e non con questi sporchi metodi, che alla lunga portano gli utenti soltanto a diffidare. Il tempo delle fregature è finito da un po’.

Share:
Technorati icon


iPhon

luglio 1, 2007

Da www.bisio.it

E’ uscito in commercio l’iPhone finalmente. E finalmente scopriremo se le critiche di fondo fatte da molti esperti erano fondate.

Waiting for Godot. Sapremo anche se lo schermo dell’iPhone sarà delicato come i primi iPod nano, che si rovinavano all’inverosimile, dato il fatto che sarà usato con le dita e non con un pennino (per la prima volta), sporcandosi, rigandosi, lasciando segni come sullo schermo dei vostri cellulari (che però non toccate mai con le dita…!).
Sono qui che aspetto di leggere le prime impressioni dai blog oltreoceano più autorevoli. Intanto però gli americani comprano per il gusto di avere e partecipare. Roba che noi europei non possiamo capire. Il costo dell’oggetto infatti si aggira tra i 499 e i 599 dollari (rispettivamente 372.30 euro e 446.91 euro circa), prezzo quindi non così accessibile da tutti; ma quello che conta è averlo, possedere tra i primi un gadget Apple rivoluzionario, che magari non si sa bene come usare.

//www.filippocorti.com

Oggetto per fan. Lo scopo del marketing è stato raggiunto: nel bene o nel male se ne è parlato all’inverosimile, così che l’iPhone diventasse subito oggetto di culto da parte di appassionati Apple e non. E Jobs fa i salti di gioia visto che le azioni Apple sono salite del 30% in un solo giorno.
Non ci resta quindi che attendere la fine dell’anno quando il telefono (in teoria è pur sempre un telefono) uscirà sul nostro mercato. Mentre l’N95 Nokia sarà già in mano di moltissimi geeks e non, essendo anche più avanzato tecnologicamente, tutti vorranno avere l’iPhone. Sarei curioso poi di sapere quanti italiani in possesso del telefono Apple avranno la capacità di installare un programma (non di terze parti, mi raccomando, addio Fring) e di usare per il 60% un telefono simile. Per questo dico che alla Apple sono sempre più avanti: hanno capito benissimo che per colpire nel segno non serve supertecnologia (che pure c’è, ovviamente), velocità e caratteristiche innovative.

Da repubblica.it

Basta saper colpire con le immagini, “facendo scena” come dicono i fighetti. Il resto lo farà il passaparola e i prossimi contest sul web in cui si vinceranno iPhone.
Nell’attesa mi divertirò a testare l’iPhone utilizzando il My-iSmudginator.

Share:
Technorati icon


Fring Me…Mobile!

giugno 20, 2007

Ieri Federica, del blog di Fring Italia, mi ha confidato in anteprima via mail che da oggi è pronta la versione di Fring per Windows Mobile. Fring girerà su circa 300 telefoni e pda…e funzionerà esattamente come la versione (che già conosciamo) per Symbian. Oggi è stato formalmente annunciato anche alla stampa, attraverso il blog di Fring Italia.

Per scaricare il nuovo Fring (sempre gratis!) e diventare un fringster, non dovrete far altro che cliccare qui. Questa versione è supportata da tutti i Nokia serie 60, N70, N80, N90…N95 (l’ ho detto già che ho un motivo in più per vincerlo?), E60 e E70 ed ovviamente tutti telefoni con Windows Mobile serie 5.0 e 6.0.. Comunque sia, la lista è lunga, troverete direttamente nella pagina del download la lista completa di tutti i telefoni supportati.

Ovviamente Fring mantiene tutte le fantastiche caratteristiche della precedente versione per Symbian e cioé, su tutti: piena funzionalità mVoip che significa chiamate, chat e presence gratis attraverso connessione 3G, GPRS o Wi-Fi; Fring, skype, google talk, twitter, MSN e GSM vengono integrati in un unica contact list; supporto di provider SIP e Skype-out; la possibilità di trasformare il vostro PDA in un telefonino, anche senza sim.

C’è già on line una demo in inglese, presto ci sarà anche un breve tutorial in italiano. Qui invece trovate un po’ di screenshot sul nuovo Fring.

Insomma, mi stanno proprio costringendo a prendere un nuovo telefono della serie N9..qualcosa della Nokia. L’altra sera ho tenuto in mano per 5 minuti, smanettandoci, un N95 di un amico…su tutti mi ha sorpreso la velocità di esecuzione delle applicazioni (aprirle e chiuderle); non oso immaginare con Fring quante possibilità in più di comunicare possa offrire! Certo, quelli di Fring potevano darmene uno in prova qualche giorno, come se fossi una blogstar… Sto scherzando, tranquilli, non mi sono mica montato la testa.

Share:
Technorati icon


Fring Me!

marzo 13, 2007

Circa due settimane fa ho scoperto Fring. E’ una cosa fantastica, secondo un mio personalissimo gusto; le cose di questo genere mi fanno impazzire, tecnologicamente parlando. E c’è anche il blog in italiano.

Con i cellulari Nokia della 3rd edition infatti (la nokia è davvero avanti e guarda sempre nella direzione giusta, fino ad ora) è possibile usare skype, msn e google talk come facciamo su Internet: gratuitamente, addirittura senza la scheda sim. Possiamo usare l’abbonamento UMTS o quello di casa alla Rete, collegandosi attraverso il Wi-Fi di casa o a quello di un Internet Café qualsiasi. Guardare per credere. Una ficata pazzesca; è straordinario poter comunicare in tutto il mondo gratuitamente. Questo è il futuro utopico che sogno. Niente più vodafone, tim, ecc…ma telefoni wi-fi e tutti connessi in rete con il proprio ip, magari in ipv6. Gratis.

My Fring-Xperience. Insomma, non potevo che provarlo. Non con il mio 6630 sfortunatamente, così ho invitato un amico con l’N91 a casa. Il tempo di consentire dal pannello del mio router NetGear la connessione wireless dall’N91 (ha trovato subito l’access point senza patemi) e di andare sul sito di fring. Inserisco il numero di cel e subito ricevo un sms con un link da cui scaricare il programma (sono solo pochi kb, ci ha messo 5 secondi o forse meno con la connessione adsl di casa), tramite cellulare ovviamente. Installo il programma e subito parte, con la sua simpatica faccina verde; mi loggo su skype, chiamo un amico (carina ed intuitiva l’interfaccia) e provo anche a chattare. Peccato solo che i telefoni della serie N della Nokia costino ancora un po’ troppo…e che il mio amico non mi abbia voluto regalare l’N91!

Share:
Technorati icon