Toghe rosse

marzo 28, 2007

Foto tratta da investireoggi.it; fonte: repubblica.it

Quasi tutti se lo saranno dimenticati, per carità.

Settimana scorsa però qualcuno ha richiesto l’ennesima condanna dell’uomo noto, quello piduista che non si fa mai processare, ma si fa volentieri prescrivere.

Bene, il 26 marzo ho avuto il coraggio (leggi tra le righe “ho avuto le palle”) di guardare il tg5 e i titoli di altri tg. Ricordo come notiziona d’apertura questa, come mi sembra giusto che sia. Molto più importante di una notizia come la richiesta di condanna per 5 anni per corruzione in atti giudiziari.

Dopo altre varie notizie, tra cui un servizio del tg2 su D’Alema (che credo rimarrà sempre nel centro destra…sì, sono ironico) che si è trasformato in un servizio in cui Berlusconi ha parlato per circa un minuto da un convegno del suo partito dicendo quello che voleva, ho ancora in mente la faccia della Parodi (da Verissimo al tg5, Rossella rulez!) mentre con voce rassicurante lancia, verso la fine tg, il servizio sulla richiesta di condanna da parte del procuratore: il significato era qualcosa come “non preoccupatevi, è un attacco politico”. Parte il servizio e come al solito quali illustri testimonianze e commenti riceviamo? Nell’ordine: Berlusconi che afferma di essere vittima politica; Bondi, famoso parassita delle piante grasse che più o meno da la colpa a Prodi (boh!); l’avvocato di Berlusconi che rimanda all’ennesimo attacco da parte delle toghe rosse, così rosse da fare “AUG grande capo” e per ultimo il sigillo finale di Casini che afferma simpaticamente come anche gli italiani si saranno accorti che contro Berlusconi è di continuo in atto una campagna di antipatia.

Si sa, le immagini sono più forti delle parole; ma ancora una volta, come sempre, nessuna tv ha osato mostrare un giudice che spieghi perché Berlusconi è accusato, cosa avrebbe fatto, quando, in che modo. Meglio affidarsi all’infallibile tecnica delle toghe rosse (detta “dell’abbaglio”, per usare un termine di Travaglio – o meglio, alza il polverone e svia il tutto che è meglio).

Il cav. sarà anche innocente (si faccia processare allora per una volta!), ma a me dopotutto per la vicenda SME…non mi hanno ancora accusato.

Annunci

About Religion

gennaio 15, 2007

Finalmente due ottime alternative alle favole che per secoli ci hanno raccontato: mostri che ti punzecchiano e ti fanno falmbé se fai il cattivo, angeli che ti chiedono l’otto per mille, ecc…

No, non mi sembrano principi adatti in cui credere: meglio ad esempio provare a tuffarsi nella chiesa “of the Flying Spaghetti Monster”. Una bella teoria, molto ironica per carità, ma in linea con la religione cristiana: perché non credere in un’altra teoria della creazione tuttavia molto simile a quella cristiana? Chi ci dice che il numero uno non fosse “The flying Spaghetti Monster?”

E che dire della battaglia senza esclusione di colpi tra Santa Claus e il Flying Spaghetti Monster?

“After centuries of battling Jesus for supremacy over Christmas, Santa Claus has finally emerged victorious. Enraged by Flying Spaghetti Monster’s growing popularity, Santa decides to terminate this growing trend. After learning of his nemesis’s presence on the North Pole, Santa plans his attack that will determine once and for all who will rule supreme over the holiday that is Christmas!”

Roba da rivuluzionari. Ma credibile quanto l’alternativa proposta dalla Chiesa alla teoria dell’evoluzione, genialmente rappresentata (come al solito) da una nota puntata della quarta serie (italiana) dei Griffin (mio cartone preferito se non si è intuito)

Decisamente più seria ed alquanto interessante, “Yoism” è la prima religione open-source. Da un’esaustiva definizione scovata su ossblog.it possiamo definirla come “unione dei modi di pensare degli atei, scettici, agnostici, realisti, illuminati, umanisti, panteisti e deisti in un solo grande pensiero libero e razionale. La chiesa dello Yoism è il punto di svolta del genere umano per raggiungere la “Childhood’s End“. Insomma, non esiste un unico credo…ma si va ricercandolo con discussioni, confronti, ecc..tra i vari adepti: un codice open-source aperto ed in continua evoluzione. Niente è imposto, che bello! Prima parliamone insomma.

Il perché di questo post? Semplice: se siete disperati vi offro delle alternative concrete ma anche spiritose in cui credere.

Pensate, potete addirittura riporre tutte le vostre speranze nel polpettoso “Flying Spaghetti Monster”!!! Religioni moderne e flessibili. Vi lascio anche con un paio di riflessioni un pochettino più serie; la prima è questa: tipico che un pensiero (ma anche dato di fatto) del genere non abbia lo spazio dovuto…perché sarebbe fantastico!

La seconda riguarda l’ennesima prescrizione dell’uomo che non si fa processare. Ve lo segnalo perché in tv non ne sentirete parlare: il monolocale con le sbarre è allontanato ancora, insieme alla giustizia italiana. Suvvia, ora restano solo i “reati di falso in bilancio e frode fiscale per il 1999 e l’appropriazione indebita relativa ad alcuni mesi. Il reato di ricettazione” invece “è andato prescritto fino al 1993”.

Ora che ancora sono precario, scelgo di esserlo non con la P2 ma col lievemente meno peggio (o pericoloso che è diverso) o nulla cosmico, come volete chiamarlo. Per lo meno si parla di mortadella (è buona da mangiare!) e sono ancora libero di credere nel Flying Spaghetti Monster, che è un po’ come idolatrare pericolosamente una persona di cui la gente sa poco o niente (di religioni e fanatismi, come vedete, ne abbiamo abbastanza).

E poi il mostro volante degli spaghetti non mi chiede nulla in cambio!