La Apple dell’auto

luglio 4, 2007

Ok, la Fiat ora è distante anni luce da quella di qualche anno fa.

Marchionne è uno con le palle, bravo e ha saputo dare nuova vita alla casa automobilistica torinese. Sa dire le cose giuste e dare il giusto entusiasmo.
La macchina è una rivisitazione carina e moderna ed è “l’ipod della Fiat”, metafora quanto mai azzeccata.
La campagna di comunicazione della Fiat è stata fantastica, da 10 e lode, ha saputo creare attesa già da molto tempo, non ha lasciato nulla al caso, ha fornito tantissimi spunti di partecipazione e stasera con la presentazione toccheranno l’apice pubblicitario italiano con una manifestazione più unica che rara. Un evento di partecipazione collettiva che sarà trasmesso e commentato via web da molti blogger e non solo.
Ci prepareremo anche ai fischi a Prodi e alle simpatiche gazzarre politiche che non mancheranno, come sempre.
Questo il contesto.

Ma ho un dubbio: non è che la Fiat 500 costi un tantinello troppo?

Share:
Technorati icon

Annunci

Affittopoli

aprile 14, 2007

Da GettyImages.com; la fonte si trova nel link del file stesso

Qualche giorno fa ho letto che dal 1999 al 2006 gli affitti di case sono saliti del 112%, specialmente nelle grandi città, su tutte Roma e Milano.

Le famiglie che vivono in affitto sono ancora 4 milioni e 180 mila (e il potere di acquisto è calato); mi piacerebbe sapere (da voi) come fa ad arrivare alla famosa “fine del mese” chi ha un lavoro precario e paga un affitto, specialmente in città, magari con esempi concreti. Oppure vorrei conoscere chi non ha la possibilità di richiedere o non vuole (…perché? almeno se succede qualsiasi cosa, la casa è tua!) un mutuo fino a quanto è disposto a pagare per vivere una vita in affitto.

Non sto dicendo che ognuno dovrebbe avere una casa sua in ogni caso, cioé se non lavora, ecc…e magari pretende che lo Stato debba dargli tutto; non sopporto infatti quando qualcuno pensa che lo Stato debba per forza di cose garantirgli un’abitazione. Anche a me piacerebbe averla…prima però devo lavorare, mettere via soldi, avere garanzie…. Non vado mica a chiederla come un kg di pane.

C’è però un limite a tutto. Forse questi aumenti spropositati sono anche dovuti al fatto che sono state fatte tante porcate coi mutui, grazie a tanti funzionari non troppo onesti delle banche stesse per esempio: in questi anni infatti tutti sono stimolati a comprare a rate ogni cosa. Anche qui si arriverà a un punto di non ritorno…forse?

La casa insomma è un altro piccolo problema frequentemente ignorato in this countryclub.