La pubblicità ora è social

novembre 1, 2007

L’11 settembre 2007 Nick Haley ha postato su YouTube un video da lui realizzato di 30 secondi esatti che mostra le capacità del nuovo ipod touch.
Il filmato, a parte le bande grigie che compaiono è davvero costruito bene: il sottofondo musicale è «Music is my hot, hot sex», della band brasiliana Css. Le parole della canzone sono quanto mai azzeccate e cadono, giuste giuste, su alcune delle molteplici caratteristiche del nuovo ipod che ha stregato molti bloggers.
La cosa se volete rivoluzionaria è che Haley ha ricevuto un’offerta dai Jobs’s Boys e dall’agenzia pubblicitaria TBWA per lo spot stesso, che domenica scorsa è stato trasmesso negli Usa. Un’idea davvero originale, anche perché il video ovviamente è stato costruito con software Apple: quale miglior testimonianza per dimostrare la facilità di comunicare con tutto il mondo e la centralità dell’utente?

L’abbiamo visto anche in questi giorni con le caramelle Valda: grazie ai social media è l’utente il nuovo protagonista, sia nella creazione che nella diffusione dei contenuti.

 

Share:
Technorati icon

Annunci

Ecco perché si chiamano Micro (Soft)

Mag 15, 2007

https://i1.wp.com/49406.mrtech.ru/_imagez/bsod.jpg

Finalmente giunge una bella minaccia lanciata direttamente da Microsoft contro i software open-source. Parola di Steve Ballmer, Ceo della Microsoft.

Risate a crepapelle. Insomma, probabilmente hanno capito che possono competere solo minacciando, dall’alto dei loro fantastilioni, in puro stile guerra fredda, con l’obiettivo di partecipare economicamente con le aziende (che sono sempre di più) che lavorano utilizzando Linux. Sì, perché molte grandi aziende per abbattere i costi ed elevare la qualità e l’efficienza delle proprie macchine si sono affidate e si affidano ogni giorno al pinguino. Basti citare nomi come Wal-Mart, Goldman Sachs e Google, for exemple.

Insomma, chi non vuole avere a che fare con le famose schermate blu e ha bisogno di sistemi affidabili e sicuri non cerca di certo microsoft. Anche perché, come ben sappiamo, il sistema che ci viene offerto, anche non a livello professionale, risulta poco personalizzabile e con Vista ha cominciato ad introdurre una serie di limitazioni notevoli.

A Microsoft infatti da fastidio che in tanti se ne accorgano e che sempre più società firmino contratti con il famoso pinguino (sì, arriva un pinguino e vi porge un contratto). Quindi utilizzano la tattica del più forte, del più ricco e dello spaccone a cui hai osato pestare i piedi; ed ora che ci sono i repubblicani, il gioco probabilmente è più facile.

Come scusa vengono tipicamente usati i brevetti; a me sembra però paradossale. E’ come se Steve Jobs chiedesse a Bill Gates di rispettare quelli di Apple, visto che (per chi non conosce la storia esiste un ottimo film in merito) il caro Gates non ha fatto altro che modificare il sistema di Jobs degli albori. Per fare un altro esempio stupido, è come se Henry Ford (vivo) chiedesse a tutti i produttori di macchine di non costruirle più perché lo hanno copiato; in effetti tutti (o quasi) fanno auto belle con 4 ruote. E così via, ci sono centinaia di esempi simili.