Global Orgasm

dicembre 19, 2007

Sabato 22, nel giorno del solstizio d’Inverno avete tutti quanti un appuntamento imperdibile: il Global Orgasm. Fate all’Amore quindi, ma non in un’ora a caso; l’ora universale (gmt) fissata sono le 6.08, quindi le 7.08 italiane. Ma perché, perché proprio il sabato mattina quando posso dormire? Semplice, «to effect positive change in the energy field of the Earth through input of the largest possible instantaneous surge of human biological, mental and spiritual energy».
Insomma è un’altra boiata, chiamatela meme, chiamatela come vi pare ma non è la prima e non sarà l’ultima. Per dire, penso che prossimamente io, Sw4n e Pietro Izzo lanceremo lo “Sciacquone Day”, giorno in cui tutti tireranno la cordicina del water contemporaneamente o il “Peto Day” e il “Total Fart Day”, una giornata in cui in tutto il mondo tutti scoreggeranno felici ad un’ora prefissata, innalzando di un paio di gradi la temperatura terrestre e contribuendo quindi ad alimentare i gas nocivi presenti nell’atmosfera. E faremo tutto per un po’ di link e per un po’ di notorietà, sia chiaro.

Detto questo, per me il giorno dell’orgasmo dovrebbe un po’ essere festeggiato tutti i giorni e più volte nell’arco di una giornata. La vita è una sola e breve, la carne debole, non ci sono più le mezze stagioni e i luoghi comuni non sono più gli stessi di una volta.

Annunci