Stop alle catene via mail, stop agli spammer

novembre 30, 2007

Ehi, voi che ancora oggi nell’era del web 2.0 mandate catene via mail strapiene di indirizzi, questo post dovrà diventare la vostra guida: stampatelo bene, bello grande, colorato e appiccicatevelo sullo schermo. Deve darvi fastidio, quasi quanto in questi anni hanno dato fastidio a me le vostre insulse catene che non hanno fatto altro che contribuire a diventare obiettivo degli spammer più bastardi ma anche creativi. Dalle pubblicità del famoso “penis enlargement” a quelle dei finti rolex, da quelle sull’impotenza a quelle di ammiratrici fantasma, ecc… Oggi invece gli spammer si sono evoluti, usano un linguaggio più diretto; citando email che trovo ora nella casella gmail di questo blog posso ricordare su tutte, per originalità e simpatia: “getting a bigger penis is as easy as 1,2,3”, “wazzup blogaprogetto, do you want a really big cock?”, “compliments, blogaprogetto: do you want to be superman?” o ancora “something that only a mother could accept”. Il soggetto (o l’oggetto) è sempre lo stesso. Passa il tempo ma i cari e buoni vecchi spammer no, non cambiano.

Ripropongo quindi qui sotto una mail utile, sperando che davvero capiscano tutti una volta per tutte che le catene servono solo agli spammer per raccogliere indirizzi di posta, visto che avrete notato che nelle mail delle catene sono presenti centinaia di indirizzi che in pochi si mettono a cancellare; pensate solo se ognuno inoltrasse la mail a 10 persone nel giro di una settimana a quante caselle di posta potremmo risalire. Ecco, se proprio volete spedire sta ca…cchio di catena, almeno gli indirizzi inseriteli nel campo BCC (blind carbon copy) o CCN (traducibile come copia conforme nascosta).

«Volevo ringraziare tutti quelli che in questi anni mi hanno mandato e-mail a catena, perchè grazie alla vostra generosità:
1. Non vado più al cinema, talmente ho paura di sedermi su una siringa infettata da virus dell’HIV
2. Ho versato tutti i miei soldi sul conto di Amy Bruce, una bambina che è stata malata all’ospedale almeno 7000 volte, (buffo che questa bambina abbia 7 anni dal 1995…)
3. Il mio nuovo Nokia di ultima generazione non è mai arrivato, come del resto i biglietti x viaggo gratis a Disneyland
4. Ho saputo circa 1750 volte che hotmail avrebbe cancellato il mio account e messenger sarebbe divenuto a pagamento (cosa assolutamente fittizia come il fatto che l’omino dovesse diventare blu…!)
5. Ho speso 200 euro nell’arco di 12 minuti al casino on line
6. Ho cercato di adottare dei cuccioli di golden retriver che altrimenti sarebbero stati soppressi (ma che in realtà non sono mai stati uccisi e ora forse sono morti di vecchiaia)
7. Mi sono mobilitato contro il famoso sito bonsaikitten.com che se leggete bene è tutto una bufala
8. Conosco il modo per essere felice e non più scapolo per tutta la mia vita (basta scrivere il nome di una persona su un foglio pensando forte a lei e poi grattarsi il **** tre volte davanti allo specchio)
9. Ho accumulato almeno 80.000 anni di sfighe per via delle catene che non ho inoltrato.

A tutti un GRANDISSIMO RINGRAZIAMENTO IMPORTANTE: se non rinvii qusta mail entro 10 secondi ad almeno 15 persone, un dinosauro divorerà la tua famiglia e la tua anima gemella (anche se non l’hai mai trovata, sicuramente esiste) domani alle 17.34…guarda che è vero!! Non sto scherzando! SE ANCHE TU NE HAI PIENI I MARONI DI RICEVERE MESSAGGI A CATENA, FAI GIRARE QUESTO MESSAGGIO, SPERANDO CHE SIA L’ULTIMO!!!». No, vi prego: non fatelo girare. Se proprio volete, fatelo semplicemente leggere a tutti quelli che conoscete. L’umanità digitale ve ne sarà grata.

Share:
Technorati icon

Annunci

Fring Me…per davvero!

novembre 23, 2007

Federica, dello staff di Fring Italia mi ha scritto in anteprima ieri per annuciarmi che hanno creato un simpatico widget chiamato “fringME!” da poter inserire sul proprio blog (o sito, ecc…) che permette a chi ti visita di vedere il tuo status online, di chattare con te quando sei lontano dal computer anche senza essere utente fring e di, tenetevi forte, vedere in tempo reale via Google Maps dove ti trovi (se hai un telefono con GPS).

 

 

Ovviamente questa funzione può essere attivata o disattivata quando volete, a piacimento (se siete con l’amante vi conviene :P). Per avere questa ultima funzionalità, dove semplicemente scaricarvi l’ultima versione di fring e seguire queste semplici istruzioni.
L’applicazione ovviamente non è indicata per chi ha al proprio fianco fidanzate particolarmente gelose, come il mio amico Teo che ancora non mi ha regalato un cellulare della serie N o E della Nokia. Se lo merita, il bastardo.

Share:
Technorati icon