A la izquierda!

marzo 10, 2008

//www.repubblica.it/

Sono davvero invidioso nei confronti degli spagnoli. Zapatero ha vinto ancora una volta, così potrà proseguire nella sua opera di ammodernamento del paese, alla faccia dell’Italia e dei vecchi dinosauri che la compongono e che ci faranno restare sempre più indietro.

Poi penso ai socialisti italiani, ai loro nomi ed alle loro facce, a come sono divisi, a dove stanno, alla proposta a Mastella e penso tra me e me: “…eh?! Socialisti???”.

Zapatero reincarna un po’ il sogno di molti democratici-liberali italiani: lui non va contro la chiesa, segue il programma per davvero. Ma soprattutto ha carisma, coraggio e dinamismo, virtù totalmente inesistenti nel panorama politico italiano.

Annunci